Coronavirus

Coronavirus, movida 'anarchica' in Arnaldo: 2 poliziotti sono stati picchiati

Due agenti della Locale sono finiti in ospedale, aggrediti da un cittadino ubriaco

Piazzale Arnaldo venerdì sera

Grazie all'ordinanza del sindaco Del Bono per la chiusura dei locali alle 21.30 e alla massiccia presenza di forze dell'ordine, sabato sera in piazzale Arnaldo non si sono registrati i folli assembramenti di venerdì. Ad ogni modo, ci avrebbe pensato anche il forte temporale che si è abbattuto sulla città a far rispettare le regole.

A causa alla mancanza di responsabilità di centinaia di persone, 39 locali - tra la piazza e le vie limitrofe - hanno perso e perderanno anche oggi una serata di incassi, già provati da due mesi lockdown. Ai titolari si chiede di far rispettare le regole dentro i bar e nei dehor, non certo lungo le strade (ad onor del vero, alcuni plateatici erano affollati all'inverosimile). Martedì in Prefettura ci sarà un vertice per decidere come controllare la zona: probabilmente sarà necessario un pattugliamento costante della polizia, visto che è risultato vano chiedere responsabilità ai cittadini.

Intanto emerge un nuovo particolare dalla notte "anarchica" di venerdì: quando la Locale è intervenuta per cercare di sgomberare la piazza, due agenti sono stati aggrediti da un uomo. Era ubriaco fradicio (nel suo sangue sono state poi trovate anche tracce di cannabinoidi): quando i poliziotti hanno cercato di calmarlo e di portarlo lontano dall'assembramento, è andato in escandescenze ed è iniziata la colluttazione. I poliziotti sono finiti in ospedale per essere medicati, se la sono cavata con una prognosi di 15 giorni. L'aggressore è stato denunciato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, movida 'anarchica' in Arnaldo: 2 poliziotti sono stati picchiati

BresciaToday è in caricamento