"Ho curato un negazionista: credeva che il coronavirus fosse solo fantasia"

Il racconto di Renzo Rozzini, primario del reparto di geriatria della Poliambulanza

Malato in cura alla Poliambulanza di Brescia (foto d'archivio)

Il primario del reparto di geriatria della Poliambulanza di Brescia, Renzo Rozzini, ha raccontato all'Ansa di aver curato un negazionista malato di covid, che non aveva mai preso in considerazione la possibilità di potersi ammalare: "Non aveva neppure messo in conto che il covid potesse raggiungerlo. Credeva fosse una fantasia"

"Questo paziente, 60 anni non ancora compiuti, sapeva di essere malato perché non stava bene - spiega ancora Rozzini -, ma non aveva minimamente calcolato la gravità della situazione. Quando gli abbiamo detto che era positivo al covid e che doveva iniziare la cura, si è spaventato e ha capito che il virus esiste davvero e, soprattutto, ha smesso di sottovalutare la pandemia".

Sempre davanti ai microfoni dell'Ansa, non ha poi nascosto la sua preoccupazione per l'attuale situazione in Italia: "In primavera eravamo davanti a dei focolai più o meno grandi. Ora l'intero Paese è alle prese con il virus. Sei mesi fa poi andavamo verso la stagione calda mentre oggi siamo quasi in inverno e temo la continua crescita del contagio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento