menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Da sinistra verso destra: Vladimiro Battaglia, Giovanni Branchi, Martino Guarinelli

Da sinistra verso destra: Vladimiro Battaglia, Giovanni Branchi, Martino Guarinelli

Dalla maestra all’assessore, Brescia piange le vittime del Coronavirus

Ancora tante, troppe croci in provincia di Brescia: volti noti e meno noti che hanno lasciato i propri cari dopo l’infezione da Coronavirus

Non accenna a rallentare la lunga scia di sangue del contagio bresciano: anche tra lunedì e martedì alla triste conta dei lutti si sono aggiunte almeno una sessantina di croci. Volti noti e meno noti della provincia, che lasciano nello sconforto amici, conoscenti e familiari. Ancora oggi è soprattutto la Bassa a pagare lo scotto più caro: è notizia di queste ore dei cinque decessi alla casa di riposo di Quinzano d’Oglio, dove dall’inizio dell’epidemia sono già morti 18 anziani. Altri sette sono i decessi nella casa di riposo di Barbariga.

Lacrime e dolore in tutta la provincia

A Pontevico la comunità piange la scomparsa di Martino Guarinelli, detto John: aveva 78 anni ed era stato fondatore e presidente della sezione locale della Croce Bianca. A Calvisano si è spento a 75 anni Vladimiro Battaglia, ex marinaio ed ex dirigente della Calvina, squadra di calcio locale: lo piange la moglie Marinella.

Lacrime e rabbia anche nell’hinterland cittadino. A Roncadelle è morta a 74 anni la maestra Piera Tirelli, che ha insegnato per quasi un quarantennio: originaria di Brescia, si era laureata alla Cattolica, da una vita abitava a Roncadelle. La piangono il marito Vittorio, i figli Alessandra e Andrea, la sorella Carla.

In tanti a Castenedolo ricordano Giovanni Branchi, morto a soli 67 anni: era stato assessore ai Servizi sociali e all’Agricoltura dal 2009 al 2014. Per lungo tempo era stato anche presidente della scuola materna di Capodimonte: lo piangono la moglie Caterina e i figli Elisa e Stefano. A Brescia è morto a 79 anni Giuseppe Fappani, ex direttore del caseificio Gardalatte di Lonato: lascia la moglie Adriana e il figlio Paolo.

Primi lutti in tanti paesi bresciani

Primi decessi in tanti paesi bresciani. A Castrezzato è morta a 73 anni Agostina Cavalli, volontaria in parrocchia e per l’associazionismo locale. Sul lago di Garda, a San Felice si è spento a soli 66 anni Luigi Soloni, da tutti conosciuto come Ginetto: pescatore appassionato, abitava a Portese. Lo piangono la moglie Rosaria e la figlia Martina. Penne nere in lutto per la morte di Angelo Amonti, 80 anni di Puegnago: era stato capogruppo della sezione alpini di Villa di Salò. Lascia la moglie Bruna, i figli Gianfranco e Katia, il fratello e le sorelle. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento