Coronavirus

Mascherina obbligatoria anche all'aperto: per chi sgarra multa minimo da 400 euro

E' in vigore la nuova ordinanza che prevede l'obbligo della mascherina

Obbligo di mascherina anche all'aperto nelle vie più frequentate di Brescia: per chi sgarra sono previste multe da 400 a 3.000 euro. Così recita la nuova ordinanza, pubblicata venerdì e in vigore (per il momento) sabato 27 e domenica 28 novembre, che di fatto indice l'obbligo di “indossare i dispositivi di protezione delle vie aeree all'aperto nel periodo natalizio in alcune vie del centro storico”. Non è una novità in Italia: ordinanze simili sono già in vigore anche a Bergamo e Milano, e la stessa Prefettura ha invitato tutti i Comuni bresciani a fare una riflessione sul tema (soprattutto quelli più “affollati” in vista dello shopping natalizio.

Le motivazioni dell'obbligo

L'ordinanza, fa sapere il Comune, ha lo scopo di “prevenire ogni ulteriore evoluzione negativa del quadro pandemico nel territorio di Brescia”, adottando dunque misure di prevenzione “nel periodo antecedente e successivo le festività natalizie”. Il testo tiene conto delle indicazioni della Prefettura, che appunto sollecitava “l'adozione di ordinanza sindacale per allertare e sensibilizzare la cittadinanza all'uso di dispositivi di protezione delle vie respiratorie”: in tal senso, è atteso forse già la prossima settimana “un condiviso piano di controllo e misure cautelative per tutto il periodo natalizio”. 

Le vie interessate all'ordinanza

Queste sono tutte le strade e le vie interessate all'ordinanza, che sarà in vigore dalle 7 alle 22:

  • Corso Mameli
  • Via San Faustino (tratto Contrada Carmine – Largo Formentone)
  • Largo Formentone
  • Corsetto Sant'Agata
  • Piazza Loggia
  • Piazzetta Bell'Italia
  • Via X Giornate
  • Piazza Paolo VI
  • Piazza Vittoria
  • Via IV Novembre
  • Piazza del Mercato
  • Corso Palestro
  • Corso Zanardelli
  • Corso Magenta

Sanzioni da 400 a 3.000 euro

L'ordinanza prevede “l'obbligo di indossare nei luoghi all'aperto i dispositivi di protezione delle vie respiratorie, anche quando è possibile il distanziamento interpersonale e non si configurano assembramenti di persone”. Salvo che il fatto non costituisca più grave reato, il mancato rispetto dell'ordinanza è punito con sanzione amministrativa che va da un minimo di 400 a un massimo di 3mila euro. Qualsiasi che sia la multa, entro 60 giorni dalla notifica della violazione è sempre ammesso il pagamento in misura ridotta per una somma pari a 400 euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mascherina obbligatoria anche all'aperto: per chi sgarra multa minimo da 400 euro
BresciaToday è in caricamento