Venerdì, 14 Maggio 2021
Coronavirus

Coronavirus: 1.000 nuovi casi e 200 morti in Lombardia, ma 500 ricoverati in meno

I dati continuano a “ballare”: oltre un migliaio di nuovi casi in Lombardia e 200 morti, a Brescia più 130 con 18 decessi. Gli ospedali si svuotano: per la prima volta meno di 10mila ricoverati

La guerra al virus si combatte con la scienza, nient’altro: al via giovedì i test sierologici sui cittadini bresciani, segnalati da Ats e dai medici di base, nei punti prelievo allestiti negli ospedali di Brescia, al Civile, e poi Desenzano e Manerbio, da venerdì mattina anche Chiari e Montichiari. I primi ad essere “analizzati”, con prelievo di sangue e risultati pronti (forse) entro pochi giorni, saranno i cittadini chiamati da Ats, su base volontaria: contestualmente verranno sottoposti a prelievo anche medici e operatori sanitari delle varie Asst coinvolte. I test sierologici sono in corso anche in provincia di Bergamo (Alzano, Nembro e Albino), Cremona (Casalmaggiore, Soresina, Cremona e Crema) e Lodi (Codogno e Lodi).

Coronavirus in Italia e in Lombardia

C’è ancora tanto da fare: perché se in Lombardia continuano a calare i ricoveri in ospedale, circa un migliaio in meno negli ultimi giorni, il virus rallenta ma non abbastanza. Sono 1.073 i nuovi casi di positività al Covid-19, che portano il totale a 70.165: il 36,93% di tutti i casi italiani, che sono 189.973 (più 2.646 nelle ultime 24 ore). E di Coronavirus si continua a morire: ancora 200 morti in Lombardia, 464 in Italia. Sono 12.940 i morti lombardi dall’inizio dell’epidemia, il 50,64% di tutti i morti italiani (che sono 25.549). 

Calano i ricoverati in ospedale

Nel mondo i decessi sono più di 183mila: la metà dei morti europei viveva all’interno di case di riposo, case di cura e Rsa. Una tragica circostanza che dovrà far riflettere, e ripensare un intero modello di gestione. Calano i ricoveri in Lombardia, per la prima volta da settimane sotto i 10mila: sono 9.982 le persone ricoverate in ospedale, di queste 9.192 sono in buone condizioni, 500 in meno nelle ultime 24 ore, il 92,08%; sono 790 (meno 27) i ricoverati in terapia intensiva, il 34,84% di tutti i ricoveri in terapia intensiva d’Italia (2.267 in totale).

I dati per provincia: sono ancora 130 i nuovi casi nel Bresciano, che portano al totale a 12.308. Rallenta la curva dei decessi, ma sono ancora tanti: 18 i lutti solo tra mercoledì e giovedì. E’ inevitabilmente Milano la provincia più colpita: 17.277 casi totali di cui 7.221 in città, 277 nelle ultime 24 ore. Seguono, dopo Brescia, le province di Bergamo (10.946 casi, più 98) e Cremona (5.807 casi, più 101). La guerra è tutt’altro che finita. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: 1.000 nuovi casi e 200 morti in Lombardia, ma 500 ricoverati in meno

BresciaToday è in caricamento