Coronavirus: Brescia prima in Italia per nuovi casi, più di Milano

Sono 37 i nuovi casi di positività al Coronavirus in provincia di Brescia, 128 in tutta la Lombardia: è scontro “ideologico” tra autorità politiche e sanitarie?

La curva del contagio è in discesa, così come i decessi: in Lombardia tra sabato e domenica solo 13 persone hanno perso la vita per il Covid-19. Ma è un dato parziale, purtroppo: nel weekend gli aggiornamenti delle varie Ats non sono sempre repentini. In ogni caso, la Regione fa sapere che sono 128 i nuovi casi positivi di Coronavirus in tutto il territorio lombardo: di questi 37 a Brescia, la provincia con più contagi d'Italia (più di Milano).

Coronavirus in Lombardia

Sono 15.479 i casi totali nel Bresciano, dall'inizio dell'epidemia: 24.161 a Milano (+31 nelle ultime 24 ore), 14.120 a Bergamo (+24), 6.577 a Cremona (+1), 5.731 a Monza e Brianza (+4), 5.542 a Pavia (+9). Il totale complessivo dei positivi riscontrati in Lombardia è pari a 92.968, pari al 38,98% di tutti i casi italiani, che sono 238.499: più 224 nelle ultime 24 ore di cui il 57,14% in Lombardia e il 16,51% in provincia di Brescia.

“Su 128 casi positivi, 53 derivano da tampone a seguito di positività al test sierologico – fa sapere l'assessore regionale al Welfare, Giulio Gallera – e altri 51 risultano debolmente positivi. Le notizie incoraggianti arrivano dal numero dei pazienti ricoverati: solo 53 in terapia intensiva, e 1.260 nei reparti di degenza, 141 meno di ieri”. Nel resto d'Italia sono 7 le regioni che non hanno registrato alcun nuovo caso.

La situazione in Italia

Quasi tutte al Centro-Sud: Basilicata, Molise, Sardegna, Umbria, Abruzzo e Marche, a cui si aggiunge la Valle d'Aosta. Dopo la Lombardia, con 128 nuovi casi, seguono Piemonte (+26), Emilia Romagna (+23), Lazio (+8), Veneto e Liguria (+7), Calabria (+7). Ma sta davvero andando tutto come dovrebbe?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Avremmo dovuto sfruttare queste settimane per portare vicino a zero i casi positivi – ha detto il virologo Andrea Crisanti, direttore del dipartimento di Medicina molecolare dell'Università di Padova – in modo da ridurre al minimo la base degli infetti per quando tornerà il freddo e la situazione climatica sarà favorevole al virus. Non ci stiamo riuscendo, anche perché non stiamo facendo la cosa giusta, il tracciamento”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Paurosa caduta dal bici, lo trovano in un bagno di sangue: è morto in ospedale

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento