Coronavirus, a Brescia una Pasqua di speranza: morti e contagi in forte calo

I bresciani morti domenica sono 23 e nessuno in Valcamonica, i contagi solamente 80, al netto nei tamponi nelle Rsa: a metà marzo si viaggiava a una media di 400 al giorno

Foto Ozan Kose/Afp/Ansa

Coronavirus: nella giornata di Pasqua si accende una luce di speranza. Ieri, nella consueta conferenza stampa, il commissario Angelo Borrelli ha aggiornato i dati sull'epidemia in Italia, che hanno fatto registrare una frenata di decessi, 431 nelle ultime 24 ore. Dopo quasi un mese, il numero di vittime quotidiane torna a essere inferiore alle 500 unità, si tratta del dato più basso dallo scorso 18 marzo. Sale quindi a 19.899 il numero delle vittime nel Paese dall'inizio dell'emergenza. 

I guariti totali sono 34.211, con un incremento di 1.677 unità nelle ultime 24 ore. I casi attualmente positivi, nel complesso, sono 102.253 (+1.984). In isolamento domiciliare 71.063 persone, i ricoverati con sintomi sono 27.847. Continua a migliorare anche la situazione nelle terapie intensive dove si trovano attualmente 3.343 pazienti, 38 in meno rispetto a sabato. I casi totali di Coronavirus dall'inizio dell'emergenza sono 156.363. Superato il milione di tamponi eseguiti, in totale 1.010.193.

Coronavirus, i dati in Lombardia

In Lombardia ci sono in tutto 59.052 positivi al Covid-19, 1.460 in più rispetto a sabato, un po' meno dei +1.544 del giorno prima. Calano i ricoveri generici in ospedale, con 57 posti liberati nella regione. Secondo gli ultimi dati della Regione, illustrati dall'assessore Giulio Gallera, i tamponi processati sabato sono stati 9.530. "Nelle scorse settimane ne facevano 5mila, 6mila", ha ricordato l'assessore. "C'è una crescita costante, ma il dato molto positivo è il calo dei ricoverati". Il numero dei dimessi è 1.405.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, la situazione a Brescia

Se si pensa all'ecatombe delle ultime settimane, si può dire che notizie positive arrivano anche dalla nostra provincia. Secondo i dati dell'Ats di Brescia, nella giornata di domenica i decessi sono stati in tutto 23 (nessuno in Valcamonica), il dato più basso dal 9 marzo. Sono in forte calo anche i contagiati, in 24 ore saliti di 80 unità al netto dei tamponi nella case di riposo, dove i controlli sono stati avviati solamente la scorsa settimana (a oltre un mese dall'inizio della pandemia). Nelle Rsa, tra ospiti e addetti ai lavori, i nuovi contagi sono in tutto 139. Ats ha deciso di scorporare i dati delle case di riposo, 'ripulendo' quindi le statistiche comunali, le cui tabelle - improvvisamente gonfiatesi in settimana - verranno quindi rimodulate in base a questa nuova norma; si spiega così la decrescita registrata nei giorni scorsi in alcuni Comuni. Dall'inizio della pandemia, sono 1932 i morti bresciani, 10.026 i  positivi (al netto delle Rsa) e 5076 i dimessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

  • Shampoo e docciaschiuma, fa il bagno nella fontana della piazza

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento