Coronavirus

È Brescia la zona rossa della Lombardia: 10 morti e 766 nuovi contagi in 24 ore

I dati allarmanti di sabato 20 febbraio, un trend che continua ormai da due settimane

Coronavirus. Nella giornata di sabato 20 febbraio, in Lombardia sono aumentati i ricoveri nelle terapie intensive (+9) ma sono diminuite le normali ospedalizzazioni (-11). Non si ferma la conta delle croci: 37 le nuove vittime lombarde, il totale è arrivato a 28.008. A fronte di 44.012 tamponi effettuati, sono 3.019 i positivi (6,8%).

È Brescia la zona rossa lombarda

Nel Bresciano si contano 766 nuovi contagi: è da due settimane che la nostra provincia registra dati da zona rossa, con un'allarmante media di oltre 250 contagi ogni 100mila abitanti. Si piangono inoltre 10 morti: un 83enne e un 81enne di Brescia, una 74enne di Capriolo, un 63enne di Ghedi, un 86enne di Idro, un 83enne di Leno, una 66enne di Marone, un 85enne di Offlaga, una 58enne di Orzinuovi e un 68enne a Rezzato.

Gli attualmente positivi nella nostra provincia sono 7.803. I comuni che più preoccupano, con contagi in doppia cifra nelle ultime 24 ore, sono: Adro (11), Bagnolo Nella (11),  Brescia (121), Calcinato e Castel Mella (14), Castenedolo (10), Chiari (18), Gavardo (14), Gussago (13), Lumezzane (17), Manerba (14), Mazzano (10), Montichiari (11), Palazzolo (19), Rovato e Sirmione (18).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È Brescia la zona rossa della Lombardia: 10 morti e 766 nuovi contagi in 24 ore

BresciaToday è in caricamento