Positiva al Covid, guarisce col plasma e mette al mondo la piccola Beatrice Vittoria

La (bella) storia di Pamela Vincenzi e della piccola Beatrice Vittoria: è nata sabato sera al Poma di Mantova, la mamma è guarita dal Covid grazie al plasma iperimmune

La neomamma Pamela Vincenzi

Salvo casi ad oggi ancora sconosciuti, la piccola Beatrice Vittoria potrebbe essere la prima bimba al mondo nata da una donna guarita dal Covid-19 con il plasma iperimmune: è venuta al mondo sabato sera al Poma di Mantova. Per celebrare il lieto evento, prima e dopo il parto, mamma e figlia hanno indossato rispettivamente una maglietta e una tutina speciale per ringraziare i dottori che le hanno seguite in questa lunga avventura: il primario di Ginecologia Gianpaolo Grisolia e il collega di Pneumologia Giuseppe De Donno.

“Oramai sembra lontanissima quella giornata infernale – ha scritto De Donno su Facebook – Ora è tempo di festeggiare: benvenuta Beatrice Vittoria, una vittoria per tutti. Ti abbraccio forte Pamela, mia guerriera. Siete una delle immense gioie di questa terribile esperienza”. La madre, Pamela Vincenzi, ha 28 anni e abita a Curtatone, nel Mantovano.

Positiva al Covid al sesto mese di gravidanza

Alla fine di marzo era stata ricoverata in ospedale, al sesto mese di gravidanza, ed era risultata positiva al coronavirus: le sue condizioni sono però rapidamente migliorate grazie alle infusioni di plasma da pazienti guariti, una terapia ben nota per la cura del Covid-19 e che proprio al Poma di Mantova ha avuto le sue sperimentazioni più efficaci (con 24 pazienti curati).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In pochi giorni Pamela è stata dimessa, con doppio tampone negativo, e ha proseguito la sua gravidanza a casa, seguita a distanza dai medici. Solo pochi giorni fa il tempo ha fatto il suo corso, Pamela è tornata in ospedale per partorire la sua piccolina: anche il nome non è casuale, perché a Beatrice è stato aggiunto Vittoria. “Perché è insieme a lei che abbiamo vinto questa battaglia”, riferisce la giovane mamma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

  • Tragedia sui cieli della Lombardia: aereo precipita e prende fuoco, due morti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento