rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Coronavirus Toscolano-Maderno

In piena emergenza Coronavirus, pane, salame e bottiglia di vino sul retro del bar

Un altro episodio che testimonia l’irresponsabilità di troppe persone: tre i denunciati a Toscolano Maderno, beccati a banchettare sul retro di un bar con pane, salame e vino

Pane e salame ai tempi del Coronavirus: non in casa, ma sul retro di un bar. Contravvenendo così alle disposizioni per il contenimento del contagio contenute nell’ultimo Decreto della presidenza del Consiglio dei ministri. Inevitabile allora la denuncia per i tre irresponsabili gardesani: gli ennesimi, purtroppo, che non hanno ancora capito la gravità della situazione.

Il comunicato del municipio

Lo ha reso noto in un breve comunicato il Comune di Toscolano Maderno: “Nel corso di servizi specifici – si legge – mirati al controllo della circolazione delle persone, così come disposto dal Dpcm per il contenimento della diffusione del Coronavirus, il personale della Polizia Locale ha individuato tre soggetti che, disattendendo alle disposizioni, si erano ritrovati nel retro di un bar chiuso, per un aperitivo a base di pane, salame e una bottiglia di vino”.

Incredibile ma vero: non è il primo e non sarà l’ultimo episodio in provincia di Brescia, dove non sono mancati interventi delle forze dell’ordine per chiudere una trattoria, con tanto di clienti seduti e mangiare, e pure a bloccare una sessione di karaoke.

Come da prassi, e come appunto previsto nel Decreto, la Polizia Locale fa sapere che anche i tre scriteriati di Toscolano Maderno sono stati multati e denunciati alle autorità, in collaborazione con la stazione locale dei Carabinieri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In piena emergenza Coronavirus, pane, salame e bottiglia di vino sul retro del bar

BresciaToday è in caricamento