Coronavirus

Dramma in famiglia: marito e moglie uccisi in pochi giorni dal coronavirus

Si sono spenti in ospedale Antonio Mignogna, 86 anni, e la moglie Emilia Sciotti, 92 anni: erano stati ricoverati giovedì scorso nei reparti Covid del Civile

Foto di repertorio

Sono solo due i decessi per Covid negli ultimi giorni, tra lunedì e martedì, ma della stessa famiglia: marito e moglie sposati da quasi 60 anni, uniti nella vita e purtroppo anche nella morte. Si sono spenti in ospedale, uno dopo l'altro: da giovedì scorso erano nei reparti Covid del Civile di Brescia, nel fine settimana le loro condizioni si sono irrimediabilmente aggravate. Fino al doppio decesso, appunto tra lunedì e martedì.

Abitavano a Castenedolo da una vita. Antonio Mignogna, conosciuto anche come Michele, aveva 86 anni: ex militare in pensione, per decenni è stato maresciallo dell'Aeronautica, al servizio del VI Stormo di Ghedi e all'ex caserma Serini di Montichiari. Aveva conosciuto la moglie Emilia Sciotti, morta a 92 anni, proprio agli albori del suo trasferimento nella Bassa.

Quasi 60 anni passati insieme

Insieme hanno condiviso tutta la vita, in tutto fanno quasi 60 anni: molto conosciuti in paese anche per la loro attività di volontariato. Lasciano i figli Tiziana con Maurizio e Saverio con Giovanna, i nipoti Alessandro, Francesca a Diletta. Le salme riposano nella Casa del commiato Treccani di Castenedolo: i funerali saranno celebrati giovedì pomeriggio, dalle 14.30 nella chiesa di San Bartolomeo Apostolo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in famiglia: marito e moglie uccisi in pochi giorni dal coronavirus

BresciaToday è in caricamento