menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vetrina della bottega di Anacleto Cremaschini

La vetrina della bottega di Anacleto Cremaschini

Storica bottega di alimentari, il proprietario muore di Coronavirus

Stroncato in poche settimane dalla furia del Coronavirus: Anacleto Cremaschini aveva solo 61 anni. Gestiva la storica bottega di Via Bredadasso a Verolanuova

E’ l’ennesima vittima bresciana di Coronavirus: Anacleto Cremaschini aveva solo 61 anni. Volto noto del commercio locale, da diversi anni era il titolare dello storico negozio al civico 1 di Via Bredadasso a Verolanuova.

Gestiva un negozio di alimentari, la classica bottega di una volta, celebre per i modi gentili del suo proprietario, per le sue vetrine ricolme di prodotti freschi e casalini, per i suoi panini (super-imbottiti) che hanno fatto il giro del paese e non solo.

Se n’è andato via all’improvviso, strappato alla vita in poche settimane dalla furia del Coronavirus. Come da prassi, nei tempi dell’emergenza sanitaria, non saranno celebrati i funerali ma solo una rapida benedizione al cimitero, riservata ai parenti più stretti. A Verolanuova, purtroppo, è una strage: meno di 100 i contagiati, ma già 24 le vittime dall’inizio dell’epidemia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ghedi: morto l'imprenditore agricolo Giovanni Chiappini, ucciso da un infarto

  • Incidenti stradali

    Auto 'vola' in un campo e si ribalta in un fossato: paura per una donna

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento