Coronavirus, emergenza senza fine: sono già 45 i morti bresciani

Continua senza sosta l'epidemia di Coronavirus in Italia e in Lombardia: sono 4.189 i casi positivi lombardi, con 113 morti in un solo giorno

Disinfestazione contro il Coronavirus (foto d'archivio)

L'incubo Coronavirus sembra davvero non finire mai: mentre ancora si attende il picco, ieri è stata la giornata più nera dall'inizio dell'epidemia. In tutta Italia 133 morti, in un solo giorno, di questi ben 113 in Lombardia, che si conferma la regione più colpita: si aspetta ora che le misure restrittive straordinarie siano rispettate, e comincino a limitare i danni del Covid-19. Il virus che non accenna a rallentare il suo contagio, anche fatale: in provincia di Brescia la triste conta dei morti è salita a quota 45.

I dati in tutta la regione

Gli ultimi dati aggiornati a domenica 8 marzo confermano più di 500 casi di positività nel Bresciano. A livello regionale, sono 4.189 i positivi, 769 in più rispetto ai dati diffusi sabato, 1.577 in più rispetto a quelli di venerdì. Con i 113 decessi di confermati domenica il dato dei morti sale a quota 267: di questi l'87% ha più di 75 anni, l'11% ne ha tra 65 e 74, il 2% tra i 50 e i 64 anni.

Sul totale dei positivi sono 2.616 le persone attualmente ricoverate in ospedale, più del 60%: sono 399 i ricoverati in terapia intensiva, oltre il 15% del totale dei ricoverati e circa il 9,5% sul totale dei positivi. Anche su questi dati indaga la comunità scientifica: a livello mondiale meno del 35% dei positivi ha necessità di un ricovero in ospedale.

I dati provincia per provincia

I dati per provincia raccontano ancora una volta la progressione del numero dei contagiati: a Brescia sono 501, sabato erano 413. La notizia di queste ore è che per la prima volta dall'inizio dell'epidemia non è la provincia di Lodi la più colpita: è Bergamo che arriva a sfiorare il migliaio di casi (erano 761 sabato), superando così il Lodigiano (853 casi, erano 811 sabato) e davanti a Cremona (665 casi), Brescia e Milano (406 casi di cui 171 a Milano città).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I casi in Italia e nel mondo

Il dato italiano è di 7.375 casi, di cui quasi il 60% in Lombardia. Attualmente si sono registrati 366 decessi, con un tasso di mortalità pari al 4,9%: è ancora più alto in Lombardia, dove arriva a sfiorare il 6,3%. In tutto il mondo sono più di 110mila i casi confermati, con oltre 62mila già guariti (il 56,3%). E' ancora la Cina il Paese più colpito, ma è da giorni che il numero di nuovi casi registrati è addirittura inferiore a quello della provincia di Bergamo. Seguono Corea del Sud (7.382 casi di positività), Italia (7.375) e Iran (6.566). Sono 1.209 i positivi in Francia, 1.040 in Germania. A livello mondiale sono 3.825 i decessi, con un tasso di mortalità pari al 3,47%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Un uomo e un ragazzo fanno sesso sul ciglio della strada: multa da 20.000 euro

  • Apre nuovo supermercato: maxi-store da 3.800 mq aperto tutti i giorni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento