Attualità

Assalto notturno al polo vaccinale: rubati gli hard disk, ribaltati i frigoriferi

Il blitz nella notte tra lunedì e martedì

Nessun attacco incendiario stavolta, né tanto meno bombe molotov e deliranti teorie cospirazioniste, come invece era successo a Brescia ormai qualche mese fa: ma in questi giorni anche il centro vaccinale di Castiglione delle Stiviere è stato vittima di un'incursione notturna (tra lunedì e martedì). Un gruppetto di sconosciuti, non ancora identificati, si è introdotto nell'hub castiglionese danneggiando i computer – da cui sono stati sottratti alcuni hard disk – e ribaltando i frigoriferi, che però non contenevano dosi.

Dopo qualche ora di riordino e di accertamenti, il polo vaccinale ha già riaperto i battenti mercoledì 18 agosto. Su quanto accaduto stanno indagando i carabinieri: si prefigura l'ipotesi di un atto vandalico. “Sottolineiamo che le memorie (gli hard disk) non contengono dati personali degli utenti”, fa sapere il gruppo Mantova Salus in una nota (che gestisce l'hub vaccinale e anche l'ospedale San Pellegrino di Castiglione).

La nota ufficiale del gruppo Mantova Salus

E ancora: “Nessuna dose di vaccino è stata sottratta né distrutta in quanto vengono consegnate dalla Asst di Mantova al polo esclusivamente le quantità necessarie per la singola giornata. La direzione informa che il polo è stato già ripristinato e il 18 agosto le vaccinazioni sono riprese negli orari previsti. Verranno inoltre potenziati il servizio di videosorveglianza e di presidio notturno della struttura. Ringraziamo di cuore le autorità e le centinaia di cittadini che in queste ore stanno testimoniando la loro vicinanza e solidarietà al personale sanitario e operativo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto notturno al polo vaccinale: rubati gli hard disk, ribaltati i frigoriferi

BresciaToday è in caricamento