rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Attualità

A Nave e Leno le prime Case di Comunità, Fontana: " È l'inizio di un percorso rivoluzionario"

Le due strutture sono state inaugurate venerdì mattina.

Nella mattinata di venerdì sono state inaugurate le prime Case di Comunità del Bresciano. Si tratta di strutture sanitarie territoriali - previste dal piano di potenziamento della sanità lombarda - create per fornire ai pazienti percorsi rapidi ed efficienti.

Le prime due Case di Comunità della provincia di Brescia si trovano a Leno e a Nave. Alla loro inaugurazione, venerdì mattina, hanno partecipato il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana e la vicepresidente Letizia Moratti.

"È l'inizio di un percorso rivoluzionario. - ha detto il governatore Fontana - Finalmente si può dimostrare cosa rappresenta la riforma approvata pochi mesi fa che è stata realizzata ascoltando tutto gli stakeholder della sanità. È la prima legge in Italia che va nella direzione di avvicinare la sanità ai cittadini, evitando al contempo di riempire eccessivamente gli ospedali per prestazioni che non sono ospedaliere".

"Con la legge regionale approvata a novembre abbiamo potenziato la sanità territoriale. Le Case di Comunità sono il primo punto di accesso, di orientamento e di analisi clinica del territorio e anche di presenza di servizi", ha puntualizzato la vicepresidente e assessora al Welfare regionale Letizia Moratti.   

In totale sono 218 le Case di Comunità e 71 gli Ospedali di Comunit che entraranno in funzione in tutta la Lombardia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Nave e Leno le prime Case di Comunità, Fontana: " È l'inizio di un percorso rivoluzionario"

BresciaToday è in caricamento