Attualità Centro / Via dei Musei

Ritardi nella pavimentazione di via Musei, il Coadacons: "graverà sulle tasche dei cittadini"

Solo un piccolo tratto del nuovo manto della via cittadina è stato finito. Il Codacons presenta un esposto

Il cantiere avrebbe dovuto chiudere a luglio, ma ad oggi è stato completato solo una piccola parte del nuovo manto. E un'azienda che lavorava in subappalto per la pavimentazione di via Musei, a Brescia, ha rinunciato. La nuova impresa, che la sostituirà, inizierà l'attività dal prossimo giovedì. E quindi prevedibile che i lavori dureranno più del previsto.

Sulla questione è intervenuto anche il Codacons, che in una nota, fa sapere: "I lavori hanno accumulato gravissimo ritardo: dei circa 550 metri di strada ne sono stati lastricati una cinquantina, il tratto tra via Brigida Avogadro e piazza Tebaldo Brusato. E circa due terzi dei 195 giorni previsti per ultimare il cantiere se ne sono andati. Un totale insuccesso se si considera che da un mese i lavori sono fermi."

"La fine di luglio non è ovviamente più una data concepibile per il fine-lavori, che ora, se tutto dovesse andar bene, è stato riprogrammato per la metà di novembre con rischio di aggravio di costi per i noti rincari", aggiunge l'associazione dei consumatori. 

Per queste ragioni il Codacons ha presentato un esposto alla Corte dei Conti "per il rincaro dei costi che graverà sulle tasche dei cittadini italiani, chiedendo altresì chiarezza circa le procedure di assegnazione degli incarichi alle imprese". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritardi nella pavimentazione di via Musei, il Coadacons: "graverà sulle tasche dei cittadini"
BresciaToday è in caricamento