rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Brescia: i volontari di scientology al parco Gallo con due bimbe fuggite dalla guerra

Durante l'attività di plogging dei Ministri Volontari di Scientology si sono unite due bambine ucraine con la loro mamma appena giunte in città.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Plogging dei Volontari di Scientology al Parco Gallo. Un gruppo di 10 Ministri Volontari di Scientology si sono recati al Parco Gallo per raccogliere rifiuti abbandonati. Hanno attraversato il parco lungo i percorsi tracciati. Con la consueta dotazione di sacchi, guanti e pinze hanno perlustrato le numerose siepi e le aree piantumate. L'iniziativa vuole promuovere il valore del senso civico che permette ad una comunità di operare nella massima armonia. Nei sacchi sono quindi finiti pezzi di carta e plastica, bottiglie, lattine e stracci abbandonati. In questo modo i volontari di Scientology desiderano restituire ai passanti parchi più sani e ordinati. Nel contempo intendono mostrare una buona pratica individuale che contribuirebbe a mantenere il parco, ed in generale l'ambiente, più puliti.

L'iniziativa è motivata anche dal motto dei Ministri Volontari di Scientology: "Qualcosa si può fare a riguardo". I passanti hanno apprezzato l'iniziativa complimentandosi con i volontari. E' stato un vero piacere quando due bimbe ucraine, da qualche giorno in Italia con la mamma, si sono unite spontaneamente al gruppo. Un volontario ha prestato loro la pinza e così la bambina più grande ha potuto contribuire con la sorellina al suo fianco. Hanno infine posato con i volontari per una fotografia. Consapevoli della tragedia che si sta consumando nella loro terra, i volontari sono stati molto felici di poter contribuire ad un breve momento di serenità della famiglia.

I Ministri Volontari di Scientology ritorneranno presto, anche su altri parchi, per continuare l'attività. Ministri Volontari della Chiesa di Scientology Che prestino servizio presso le proprie comunità o che si trovino all’altro capo del mondo, il motto dei Ministri Volontari di Scientology è “Qualcosa si può fare”. Questo programma, creato a metà degli anni Settanta da L. Ron Hubbard e patrocinato dalla Church of Scientology International come servizio religioso sociale, oggi costituisce una delle più ampie e visibili forze di soccorso indipendenti a livello internazionale.

Un Ministro Volontario è una persona che “aiuta il suo prossimo come opera di volontariato, ripristinando lo scopo, la verità e i valori spirituali nella vita degli altri”. Centinaia di migliaia di persone, al di là del loro credo, sono state addestrate, di persona oppure online, su un’ampia serie di tecniche basate sui fondamenti di Scientology per alleviare le sofferenze fisiche, mentali e spirituali e migliorare ogni aspetto della vita: comunicazione, studio, matrimonio, modo di allevare i figli, affrontare lo stress, avere successo nel lavoro, raggiungere le proprie mete e molto altro ancora. Inoltre, una rete globale di volontari forma la Squadra Permanente di Ministri Volontari per Intervento in Caso di Calamità, che si mobilita in caso di calamità causate dall’uomo o naturali, rispondendo all’appello ovunque sia necessario. Collaborando con circa 1.000 organizzazioni ed enti, tale squadra ha utilizzato le proprie abilità ed esperienza per fornire supporto fisico e aiuto spirituale in centinaia di luoghi colpiti da calamità.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: i volontari di scientology al parco Gallo con due bimbe fuggite dalla guerra

BresciaToday è in caricamento