rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Attualità

Adulti, anziani e bambini: il mistero dei 505 bresciani spariti nel nulla

Più di 10 bresciani l'anno scompaiono senza lasciare traccia

L'ultimo in ordine di tempo, e su cui aleggia ormai l'ombra della tragedia, è l'82enne Fabio Castellini: si è allontanato dalla sua casa di Tignale il 26 marzo scorso e da allora non si hanno più notizie. Ma ce ne sono tanti altri, tantissimi: in meno di mezzo secolo, dal 1974 ad oggi, sono 505 i bresciani scomparsi e di cui non si è più saputo nulla. Più di 10 persone l'anno di cui si perdono le tracce.

Lo scrive Bresciaoggi che riporta l'ultimo censimento pubblicato dal Commissario straordinario del Governo per le persone scomparse: negli ultimi 48 anni si contano 3.726 denunce di scomparsa in provincia di Brescia, con 3.221 ritrovamenti (vivi o morti) e appunto 505 persone la cui esistenza è finita nell'oblio. Sono adulti, anziani ma anche bambini: di loro non si sa se siano vivi o morti, e soprattutto chissà dove. 

Nel 2021 scomparse (e mai ritrovate) 41 persone

In tutta Italia nel 2021 è stata denunciata la scomparsa di 283 persone, quasi una al giorno: tra questi 41 non sono mai stati ritrovati. Ci sono anche dei bresciani, come Valerio Agosta (79 anni di Darfo Boario Terme) o il 21enne Salim Salifu di Cologne. Nei casi irrisolti più clamorosi impossibile non citare Mario Bozzoli, l'imprenditore di Marcheno di cui non si hanno più notizie dall'ottobre del 2015, oppure Roberto Bracchi, il 52enne di Monticelli Brusati che risulta scomparso addirittura dall'autunno del 2013: in entrambi i casi sono state aperte delle indagini per omicidio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adulti, anziani e bambini: il mistero dei 505 bresciani spariti nel nulla

BresciaToday è in caricamento