rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Attualità

Controlli serrati nei parchi cittadini: arrivano 15 Guardie Ecologiche Volontarie

Siglato l'accordo tra il Comune e la Provincia per l'impiego delle Gev in alcune aree verdi della città

L’area tutela ambientale del Comune di Brescia e il settore polizia provinciale - servizio vigilanza ecologica della Provincia di Brescia hanno siglato un accordo di collaborazione per la tutela delle aree verdi, che prevede l’impiego delle guardie ecologiche volonatrie nei parchi e nelle aree verdi comunali. L’accordo, in via sperimentale, sarà in vigore dal 1 novembre 2018 al 31 dicembre 2020.

Le guardie ecologiche volontarie (Gev) collaboreranno con la polizia locale per la prevenzione e l’accertamento degli illeciti amministrativi contro la natura, l’ambiente e il territorio, nell’attività di monitoraggio e controllo ambientale del territorio e in particolare dei parchi e giardini.  Si occuperanno di verificare che siano rispettate le norme forestali Regionali (attività in bosco, infrastrutture forestali, viabilità agro-silvo-pastorale ); le normative sullo smaltimento dei rifiuti,  con particolare riferimento all’abbandono degli setessi negli ambienti naturali del Parco delle Colline.  Saranno impegnate anche nelle attività di educazione ambientale del Parco delle Colline e del Museo di Scienze Naturali, nel monitoraggio e nella raccolta di dati relativi alla vegetazione, alla fauna selvatica e alla fauna esotica invasiva.

L'intesa raggiunta con il Comune prevede infatti che le Gev abbiano competenza sul perimetro comunale del Parco delle Colline di Brescia (compresa l’estensione al fiume Mella), sul perimetro comunale del Parco delle Cave di Buffalora e San Polo e nelle aree verdi inserite nel sito di interesse Nazionale Caffaro. 

Il servizio di vigilanza ecologica della Provincia può contare su 23 guardie, che operano in forma esclusivamente gratuita, e potrà assicurare la presenza sul Comune di Brescia di 15 persone, organizzate in turni, che copriranno i giorni festivi e quelli feriali.

Le Gev saranno impegnate anche nelle attività di educazione ambientale del Parco delle Colline e del Museo di Scienze Naturali, nel monitoraggio e nella raccolta di dati relativi alla vegetazione, alla fauna selvatica e alla fauna esotica invasiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli serrati nei parchi cittadini: arrivano 15 Guardie Ecologiche Volontarie

BresciaToday è in caricamento