Attualità

Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Il Comune di Brescia ha vinto il premio “Città italiana dei giovani 2021”, davanti alle altre due finaliste Taranto e Pesaro. Il riconoscimento è basato sul nuovo spazio dedicato alle politiche giovanili cittadine - il Mo.Ca – definito “incubatore di partecipazione”, riservato ai progetti destinati a promuovere protagonismo e autonomia

Il Premio Città italiana dei giovani 2021, promosso dal CNG in collaborazione con il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale e l’Agenzia Nazionale per i Giovani, è stato assegnato oggi a Brescia, in quanto il progetto presentato, denominato “Brescia città dei giovani” si è distinto nel favorire il coinvolgimento, la responsabilizzazione e la partecipazione dei giovani ai processi decisionali del proprio territorio. Le altre finaliste erano Pesaro e Taranto; le 43 candidature, pervenute in questi mesi, sono state giudicate e selezionate da una giuria composta da esperti scelti tra i rappresentanti delle istituzioni, dei media e della società civile.

“Brescia ha dimostrato di voler trasformare radicalmente le politiche giovanili e di volerle rilanciare per la costruzione di una città a misura dei giovani” ha dichiarato la Presidente del Consiglio Nazionale dei Giovani Maria Cristina Pisani. “In un periodo difficile come quello che stiamo attraversando, dare priorità ai giovani è una scelta necessaria ma non scontata, per cui ci auguriamo che questo premio sia anche uno stimolo a promuovere ulteriori idee di città inclusive e resilienti sul modello degli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile”, ha concluso Pisani.

“Siamo fiduciosi che questo premio rappresenti per la città lombarda un simbolo di rinascita, dopo i difficili mesi segnati dalla pandemia”, ha aggiunto il Consigliere di Presidenza del Consiglio Nazionale dei Giovani, Mario Pozzi. “Dai centri di aggregazione giovanile agli spazi di lavoro e coworking, è necessario ripensare i luoghi e i servizi affinché le città italiane possano in un futuro prossimo offrire maggiori opportunità ai nostri giovani”.

All’evento di premiazione hanno partecipato l’Assessore alle Politiche giovanili di Brescia Roberta Morelli, il Sindaco di Pesaro Matteo Ricci, l’Assessore alle politiche giovanili di Pesaro Mila Della Dora, il Vicesindaco di Taranto Fabiano Marti, la Direttrice Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Dott.ssa Lucia Abbinante, e i membri della Giuria di Valutazione.

La Giuria del premio era composta dal Consiglio Nazionale dei Giovani, dal Dipartimento delle Politiche Giovanili e del Servizio Civile Universale, dall'Agenzia Nazionale per i Giovani, dall’Associazione Italiana Giovani per l’UNESCO, dal Maestro Luciano Cannito, Direttore Artistico dell’Accademia Artistica Art Village, dalla Prof.ssa Ines Sanchez de Madariaga Docente di Urban Planning alla Technical University of Madrid e da Giampiero Marrazzo giornalista e conduttore televisivo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

BresciaToday è in caricamento