rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Attualità

Borgosatollo: prelievi e controlli nelle scuole e in palestra, non c’è traccia di legionella

mappatura e campionamenti per valutare la presenza del batterio negli impianti idrici di strutture Comunali.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Il Comune di Borgosatollo, in ottica della salvaguardia della salute pubblica e la salubrità dei locali di proprietà pubblica ha condotto nelle settimane scorse una mappatura e campionamenti per valutare la presenza del batterio Legionella negli impianti idrici di strutture Comunali. La mappatura è stata effettuata sui seguenti edifici: 1. lavandino bagno primo piano scuola Primaria 2. lavandino bagno primo piano scuola Secondaria 3. lavandino bagno secondo piano Municipio 4. lavandino bagno Palazzina della Salute 5. lavandino bagno scuola infanzia Rodari 6. doccia spogliatoio acqua calda Palazzetto dello Sport 7. doccia spogliatoio acqua calda Magazzino Comunale 8. lavandino bagno primo piano palazzina Polizia Locale 9. doccia spogliatoio acqua calda Centro Sportivo (spogliatoio del campo in erba) 10. lavandino bagno asilo nido Paperotto. In tutti i casi sono stati rilevati valori di Legionella inferiori ai limiti di legge (D. Lgs. n. 18/2023) e per la totalità degli edifici tale valore è inferiore di dieci volte rispetto al limite (fissato dal decreto a 1.000 UFC/litro).

Questi valori sono soprattutto confortanti per quelle strutture sportive dove si effettuano docce calde e si sviluppa vapore acqueo e aerosol dove la Legionella viene veicolata e inalata nei polmoni e con possibilità di provocare infezioni (polmoniti e bronchiti) anche gravi in soggetti fragili come anziani, portatori di malattie croniche, fumatori, infanti e immunodepressi. Le analisi sono state eseguite da un laboratorio certificato e accreditato per il campionamento ed esecuzione di queste prove con metodi ufficiali per la ricerca della Legionella e Legionella pneumophila (specie più aggressiva).

Il progetto per il Comune di Borgosatollo è stato seguito dall’Ufficio Ecologia nella figura del geom. Simone Cirimbelli appositamente formato sul tema. La legionellosi è causata nel 90% dei casi dal batterio Legionella, del quale sono state identificate più di 60 specie diverse suddivise in 71 sierotipi. Le legionelle sono presenti negli ambienti acquatici naturali e artificiali: acque sorgive, comprese quelle termali, fiumi, laghi, fanghi, ecc. Da questi ambienti raggiungono quelli artificiali, come condotte cittadine e impianti idrici degli edifici, quali serbatoi, tubature, fontane e piscine, che possono agire come amplificatori e disseminatori del microrganismo, creando una potenziale situazione di rischio per la salute umana. La legionellosi viene normalmente acquisita per via respiratoria mediante inalazione, aspirazione o microaspirazione di aerosol contenente Legionella.

“Pensiamo che garantire la sicurezza delle strutture Comunali sia uno dei compiti della Pubblica Amministrazione. La presenza di Legionella è un fattore che va monitorato negli anni per evitare che i valori salgano a livelli eccessivi e possano essere un pericolo per la popolazione. Certamente le varie attività di riqualificazione degli stabili permettono di migliorare la qualità delle tubature del sistema idrico, come avvenuto nelle scuole, e quindi avere una minore incidenza del batterio”, ha commentato Marco Frusca, assessore ai Lavori Pubblici e Urbanistica di Borgosatollo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgosatollo: prelievi e controlli nelle scuole e in palestra, non c’è traccia di legionella

BresciaToday è in caricamento