Misteriose presenze nel cielo: avvistati cinque Ufo nella nostra provincia

Nel 2018 sono cinque le segnalazioni in provincia di Brescia al Centro ufologico italiano: tre di queste potrebbero essere considerate attendibili

Cinque segnalazioni in un anno anche nel Bresciano: e tre di queste sono considerate “non identificabili”, il che significa che per gli ufologi potrebbero davvero aver raccolto qualcosa che non si può spiegare, e che magari arriva da un altro mondo. Lo scrive il Giornale di Brescia, che riporta i dati raccolti nel 2018 dal Centro ufologico italiano: con cinque presunti avvistamenti, la nostra provincia è l’ottava in Italia.

Dalla Bassa al lago di Garda, cinque persone (da gennaio a ottobre) hanno segnalato al Centro ufologico di aver visto qualcosa di strano, come un probabile oggetto volante non identificato. Appunto, un Ufo: ma solo tre di questi sono considerati tali, in altri due casi è stato verificato che si è trattato di una stella non riconosciuta dal testimone, e di una lanterna cinese fatta volare in cielo forse dopo una festa.

Gli avvistamenti bresciani

Il primo avvistamento il 12 gennaio del 2018, alle 20.49 a Ghedi: il secondo il 13 aprile a Visano, intorno alle 14. Poi se ne segnalano due a distanza ravvicinata, e più o meno allo stesso orario: l’8 agosto a Lumezzane, alle 21, e il 19 agosto a Desenzano del Garda, alle 20.53. L’ultimo è del 25 ottobre scorso, intorno alle 13 a Ponte San Marco, frazione di Calcinato.

Non ci sono riscontri scientifici su quello che è stato visto: ma come detto tre casi su cinque sono considerati “non identificabili”, ovvero che non sussistono abbastanza elementi utili per giungere a una conclusione certa. E le segnalazioni ufologiche negli ultimi anni sono in crescita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Segnalazioni oltre confine

Solo dall’inizio dell’anno se ne contano già due ai confini con la provincia di Brescia, nel Cremonese. La prima a Soncino, al confine con Orzinuovi, dove uno strano oggetto non identificato sarebbe stato avvistato in centro, non lontano dalle scuole. Il secondo avvistamento invece a Crema, una domenica di messa e proprio sopra la chiesa di San Bartolomeo: testimoni riferiscono di aver visto una sfera bianca e luminosa, che brillava nel grigiore del cielo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sdraia sul divano, "Nonna sto male": 14enne muore il giorno dopo in ospedale

  • Batteri fecali e da fogna: tre spiagge bresciane sono fortemente inquinate

  • Allarme temporali nel Bresciano: rischio concreto di supercelle

  • Porta una sedia in giardino, gli cade sopra: carotide recisa, muore a 44 anni

  • Tempesta nella notte: frane e fiumi straripati, paese in ginocchio

  • Lago di Garda, prurito quando si esce dall'acqua: è la "dermatite del bagnate"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento