rotate-mobile
Animali Montichiari

Il "red carpet" delle vacche: in Fiera la sfilata delle bovine più belle

Non solo le campionesse assolute, ma anche le migliori mammelle

Categoria “Manze e giovenche”, ma anche “Vacche”: c'erano le campionesse assolute, le menzioni d'onore, le migliori mammelle giovani e adulte. Sono solo alcuni dei folcloristici premi consegnati nel weekend a Montichiari al “red carpet” dei bovini, in occasione della 69ma edizione della Mostra nazionale della razza Frisona italiana, nell'ambito della 93ma edizione della Fazi, la Fiera agricola zootecnica italiana in scena come sempre al Centro Fiera del Garda. 

Il premio alla vacca più bella

Vacche e allevatori hanno sfilato sotto gli occhi attenti del pubblico e soprattutto dei giurati, che al termine di lunghe consultazioni hanno decretato i vincitori assoluti, o meglio le vincitrici. A meritarsi il premio di “campionessa assoluta” alla Mostra nazionale della Frisona è miss Dotti Silver Wanda, una vacca di 5 anni alla quarta lattazione, tra l'altro vincitrice anche del premio “Miglior mammella” delle bovine adulte.

L'allevatore è Gianluca Dotti, 49 anni, di San Possidonio di Modena: è titolare dell'azienda La Corte di Dotti, con 800 capi di cui 400 in mungitura (per la produzione di Parmigiano Reggiano). “E' la prima mostra nazionale che vinco – ha spiegato – e sono molto soddisfatto, anche perché per due anni non sono state organizzate mostre a causa del Covid. Per la nostra azienda è un orgoglio immenso”.

Le altre bovine premiate in Fiera

In gara c'erano ben 187 capi, provenienti da 45 allevamenti da tutta Italia. Il titolo di “Campionessa riserva” è stato assegnato a CME Atwood Genny di Errera Holsteins dell'allevamento Nure Holstein di Mantova: menzione d'onore, invece, per Sabbiona Tiky dell'azienda agricola Sabbiona di Ireneo e Francesco Ciserani di Brembio, provincia di Lodi. Tra le altre vacche premiate, segnaliamo Muri Diamondback Betta Et vincitrice della “Miglior mammella” per le bovine giovani, dell'azienda Muri Holstein di Caraglio (Cuneo): sempre a lei è stato consegnato il premio di “Campionessa” tra le vacche giovani. Per quanto riguarda le manze e giovenche, primo premio a Bel Grade Elisea dell'allevamento dei fratelli Beltramino, provincia di Torino.

Infine, per la decima edizione della Mostra della razza Jersey, la campionessa assoluta è la bovina Baruf del Primero Sally, animale di proprietà della società agricola Viganò e Baruffini di Verbania. I più curiosi possono consultare tutte le classifiche sul portale dell'Anafibj, l'Associazione nazionale allevatori della razza Frisona, Bruna e Jersey italiana.

Alla Fazi più di 35mila visitatori

Tornando alla Fazi, la 93ma edizione si è conclusa con 35mila visitatori in tre giorni nei 9 padiglioni allestiti al Centro Fiera, tra incontri, convegni, mostre e occasioni di scambio e confronto. “Abbiamo constatato – spiega Gianantonio Rosa, presidente del Centro Fiera – un'affluenza di operatori professionali, imprenditori agricoli, giovani, ma anche famiglie che dimostrano l'interesse della società civile a comparto strategico come l'agricoltura. Siamo molto soddisfatti perché in questi tre giorni abbiamo rimesso al centro dell'attenzione del Paese l'agricoltura e la zootecnia”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "red carpet" delle vacche: in Fiera la sfilata delle bovine più belle

BresciaToday è in caricamento