Animali Gardone Val Trompia

Viveva da solo con 45 gatti, in casa condizioni igieniche precarie

La casa è stata sgomberata dalla Polizia Locale

Una situazione davvero al limite, in un'abitazione di Gardone Valtrompia: è qui che la Polizia Locale ha individuato una persona che in casa era da sola, ma viveva circondata da 45 gatti. La casa è stata sgomberata e (per ora) sequestrata per motivi di igiene e sanità pubblica, gli animali consegnati all'associazione A.mici&Co di Lumezzane, che ha da poco lanciato un appello.

Recuperati 45 gatti

"Abbiamo effettuato un maxi-recupero di 45 gatti, in collaborazione con Enpa (l'Ente nazionale protezione animali) - scrivono da A.mici&Co - I gatti vivevano in un contesto di assoluto degrado presso l'abitazione di un accumulatore seriale. Al momento è stato trovata collocazione per 10 di questi gatti, ma stiamo lavorando per trovare associazioni o gattili di tutta la provincia (e non) che possano accogliere alcuni di questi mici: anche solo per due o tre, sarebbe un grandissimo aiuto".

Una volta che la situazione di sarà normalizzata, non si esclude venga organizzato anche una sorta di "open day": l'associazione A.Mici&Co di Lumezzane, ricordiamo, coinvolge numerosi volontari e si occupa di cura e accoglienza di gatti abbandonati e maltrattati, nell'attesa che trovino una famiglia. Il gruppo è attivo anche per prevenire il randagismo felino sul territorio.

Le richieste di aiuto

"I gatti - fanno sapere ancora i volontari in riferimento al recupero di Gardone - sono chiaramente molto traumatizzati e avranno bisogno di tempo e pazienza per riacquistare serenità. Al momento sono gestiti in una struttura messa a disposizione dal Comune, ma non idonea a una lunga permanenza. Per questa emergenza c'è davvero bisogno dell'aiuto di tutti: urgente ci serve sabbia agglomerante per i gatti recuperati, e poi guanti e copriscarpe. Grazie a chiunque potrà aiutare".

Il proprietario di casa è stato affidato ai Servizi Sociali del Comune. In quella abitazione gli agenti della Polizia Locale hanno rilevato "precarie condizioni igieniche", e perfino gatti ormai morti da tempo e mummificati. L'appello a dare una mano viene anche da Enpa Brescia: "Cerchiamo persone che abbiano un paio di ore libere da dedicare, per almeno 4 settimane, alla cura della stanza e dei gatti presenti. I gatti sono in salute ma molto spaventati e disorientati, quindi cerchiamo persone abituate ai gatti e che non si facciano intimorire dal contesto di provenienza".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viveva da solo con 45 gatti, in casa condizioni igieniche precarie
BresciaToday è in caricamento