rotate-mobile

Le dolci zampine che cercano casa: "Un'opportunità per dar loro una nuova vita"

Gli ospiti del Canile Rifugio di Brescia in attesa di trovare casa e regalare amore

Sguardi languidi, code che scodinzolano, zampine in cerca di un contatto e quegli occhioni, talvolta tristi ma pronti a illuminarsi in un attimo. L'esperienza nel Canile Rifugio di Brescia – da 20 anni gestito dall'associazione SoS Randagi – offre emozioni contrastanti e tanta voglia di portare in famiglia un amico a quattro zampe. E attenzione: non ci sono solo cani, ma anche gatti in attesa di passare da un box al calore di una casa.

“Ho avuto l'opportunità di dar loro una nuova vita”, è la testimonianza di una ragazza che ha adottato un cane proprio dal Canile Rifugio. E' questo il senso dell'adozione: non dev'essere un gioco, ma un impegno concreto nel regalare amore (che sarà sicuramente contraccambiato), a 360 gradi e per 365 giorni l'anno.

E' questo lo spirito con cui i tanti volontari sono pronti ad ascoltare (e valutare) le esigenze di chi si avvicina al canile: prima di salutare i loro ospiti, infatti, s'impegnano ad accertare che possano trovare davvero il posto giusto, un posto migliore dove stare.

Nel frattempo, per quelli che ancora rimangono nei box, di certo non mancano le cure e le attenzioni del personale, in ogni momento, quotidianamente. Senza dimenticarsi dell'assistenza medico-sanitaria di cui anche gli animali spesso hanno bisogno. Tutto questo ha un costo, inevitabile, anche oneroso: ma è sempre possibile contribuire in diversi modi, anche attraverso delle donazioni (tutte le informazioni a questo link). 

Tutti i cani in cerca di famiglia per Natale

Un appello alle "Adozioni del cuore"

Meritano il giusto spazio anche le cosiddette “Adozioni del cuore”: si rivolgono agli animali con problemi, le cui aspettative di vita talvolta sono brevi, ma che proprio per questo non meritano di essere lasciati in un canile. Ci sono poi i cani che da tanto tempo aspettano una casa e una famiglia: è dedicata a loro la nostra rubrica di dicembre, in vista del Natale. E ancora, l'appello più urgente: in questo momento è dedicato a Sushi, una giovane guerriera (meno di 1 anno di età), che soffre di crisi epilettiche ma ha tanta voglia di amare la vita, e lotta ogni giorno per viverla al meglio.

Sullo stesso argomento

Video popolari

Le dolci zampine che cercano casa: "Un'opportunità per dar loro una nuova vita"

BresciaToday è in caricamento