Trenzano: raccolta di abiti usati, si rafforza la collaborazione tra il Comune e Humana

Trend di donazioni in netta crescita per il comune bresciano, anche per questo arriva un nuovo contenitore in via Don Loda: importanti i benefici sociali e ambientali prodotti dalla raccolta abiti

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

Continua la sinergia con il comune di Trenzano (BS), che ha confermato l’affidamento del servizio di raccolta e avvio al recupero degli indumenti usati all’organizzazione di cooperazione internazionale Humana People to People Italia. Solo negli ultimi tre anni, gli abitanti del comune bresciano hanno donato a Humana 78.360 chili di abiti usati, scarpe e accessori. L’importante crescita nelle donazioni, che solo nel 2018 ha registrato +35,5% rispetto al 2017, ha spinto Humana, in sinergia con l’amministrazione comunale, a rafforzare il servizio posizionando un nuovo contenitore in via Don Loda, che si aggiunge a quelli già presenti a Trenzano in: - Via Don Pietta - Via Don Zambetti - Via Marconi - Piazza del volontario Per valorizzare al massimo le donazioni è importante sapere cosa è possibile donare nei contenitori con il logo Humana: - capi d’abbigliamento; - accessori d’abbigliamento (cappelli, cinture, foulard); - scarpe; - borse e zaini; - biancheria per la casa.

Anche grazie alle loro donazioni, nel 2017 Humana ha destinato oltre 1,5 milioni di euro a 41 progetti di assistenza all’infanzia, di accesso scolastico, di formazione sui temi dell’accesso al cibo e dell’agricoltura sostenibile, di prevenzione dell’HIV e di lotta alla tubercolosi nel sud del Mondo e ad azioni sociali in Italia. A ciò si aggiungono importanti benefici ambientali: grazie 78.360 chili di indumenti raccolti a Trenzano è stato possibile evitare l’emissione di 282 mila chili di anidride carbonica, evitare lo spreco di 470 milioni di litri di acqua e scongiurare l’utilizzo di 23.500 chili di pesticidi e di 47.000 chili di fertilizzanti.

Torna su
BresciaToday è in caricamento