Il sindaco di Chieti provoca, Zeman risponde: «Non sopporto l’ignoranza»

Le accuse del primo cittadino: "Zeman a Chieti? Meglio se non viene, è un mezzo rom". La risposta del tecnico boemo: "Il sindaco fa solo polemica, così crede di meritarsi qualche voto in più"

Polemica accesa tra il sindaco di Chieti Umberto Di Primio e il tecnico del Pescara Zdenek Zeman. A poche ore dal big match di Serie B con il Brescia, il primo cittadino scalda gli animi con una serie di dichiarazioni non certo condivisibili. L’allenatore boemo è infatti atteso nella cittadina abruzzese per ritirare il Premio Prisco.

PESCARA-BRESCIA: LE FORMAZIONI

“Zeman a Chieti? Meglio se non viene – ha dichiarato il sindaco – E’ un mezzo rom, e mi è pure antipatico perché sono juventino”. Quotidiani nazionali e non hanno parlato di “incredibile uscita” e di “cattivo gusto”. Pronta la risposta di Zeman: “Il sindaco fa solo polemica, così crede di meritarsi qualche voto in più. Credo che non conosca bene le etnie, non ho capito se voleva offendere i rom o me”.

E ancora: “Non mi dà fastidio che si cerchi di colpirmi, mi dà fastidio l’ignoranza. In questo caso il sindaco si permette di parlare di etnie, senza conoscerle”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento