Brescia-Crotone, le pagelle. Incontenibili ragazzi, una vittoria schiacciante

Primo tempo di contenimento, o quasi, ripresa devastante: l'ultima del 2012 è una festa di gol e di grandi giocate

Arcari sv: Deve smanacciare in una sola occasione, un tiro-cross di De Giorgio quasi a metà ripresa.

Lasik 6,5: Ordinaria amministrazione, perché gli ‘altri’ non impongono alcun ritmo e alcun gioco. Ma nel finale di tempo salva sulla linea una palla pericolosissima.

De Maio 7: Sornione nel suo giocare, forse ammaliato dai sorrisi del calciomercato che verrà, insacca la rete del raddoppio con un gran colpo di testa, anticipando addirittura il ‘collega’ Mitrovic.

Salamon 7: Il meglio che ci voleva per coronare un 2012 fantastico, in cui davvero gli errori complessivi si contano su una mano, forse una e mezza, il gol del vantaggio in tap in da centravanti furbone. Speriamo rimanga a Brescia, almeno un altro anno.

Scaglia 6: Non brilla come terzino, chiaramente non è il suo ruolo. Certo quando si attacca per gli avversari è una spina pungente: peccato per quell’inutile ammonizione, era già diffidato.

Budel 6: Da capitano di giornata si limita a impartire i giusti ordini, a smistare i giusti palloni, ogni tanto anche ad allungare la giusta gamba, non possiamo mica farli arrivare alla trequarti.

Bouy 7: Sembra uno che gioca meglio da fermo, e gli assist da calcio d’angolo ne sembrano innegabile conferma. Ma tutti i palloni alla fine passano dai suoi piedi, e su cinque gol totali può vantarsi di ampie responsabilità.

Finazzi 7: Guarda qui che brasiliano, e sarebbe il secondo che ci fa comodo, oggi porta a spasso il pallone con la maneggevolezza di un mediano d’altri tempi, ispiratore di gioco e di attacco, un bel biglietto da visita per l’anno che verrà.

Rossi 5,5: Qualche spunto interessante, qualche giocata delle sue. Ma alla fine contiamo forse un tiro verso lo specchio, e pure respinto. Al suo posto Saba 7,5: casualità o meno, quando entra lui la partita cambia. Gli spazi si aprono come novelle praterie, la palla sembra più morbida, così magnetica che la porta di Caglioni è forte come una calamita.

Corvia 7,5: Il più attivo là davanti, fin dal primo tempo. Difficile giudicare un attaccante quando ne sbaglia un po’: per fortuna nella ripresa il meritato gol finalmente lo segna, e allora meglio andarci larghi. Al suo posto Picci 7, segna il suo primo gol in Serie B dopo meno di un minuto. Può bastare così.

Caracciolo 6: Troppo presto per incidere davvero, comunque è suo il primo spunto che libera Corvia, è sua la sponda che libera De Maio e Salamon, e il polacco segna. Niente male per meno di 40 minuti, al suo posto Mitrovic 6,5: un’intrinseca voglia di combattere, qualche minuto per scaldarsi e poi un tiro respinto ad inizio ripresa, fino alla rete (che ci voleva) del minuto 68.

Calori 8: Il voto più alto di tutti, per le scelte fatte prima e per quelle fatte in corso. Non ne sbaglia una, è il dodicesimo in campo: vuoi vedere che ha sempre avuto ragione, e il miglior Brescia ha cominciato adesso a tirar fuori la testa?

CROTONE: Caglioni 6, Matute 4,5, Vinetot 4, Abruzzese 4, Mazzotta 4,5, Eramo 5, Galardo 5, Ciano 5,5 (83’ Falconieri sv), Maiello 5 (60’ Torromino sv), De Giorgio 6, Pettinari 4,5 (51’ Calil sv). All. Drago 4,5

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lastre di cemento sfondano la cabina del tir: strada chiusa e caos traffico

  • Scende dal bus e attraversa la strada: ragazzino travolto sotto gli occhi degli amici

  • Addio Elisabetta, una lunga lotta contro il cancro: "Sei stata un esempio per tutti"

  • Ucciso dalla malattia, addio al giovane Davide: "Lascia dei ricordi bellissimi"

  • Tragico incidente mentre torna a casa dal lavoro: muore padre di famiglia

  • Cade dalla bicicletta e cerca di aiutarlo: il cane gli strappa via il naso

Torna su
BresciaToday è in caricamento