Sci: dalla Regione 9,4 milioni per favorire l'innevamento programmato

Due le misure previste: il bando 'Neve Programmata h48' finalizzato al potenziamento della capacità di innevamento artificiale, e il bando 'Innevamento 2019', per le spese di gestione degli impianti.

Ammonta a 9,4 milioni di euro il contributo regionale complessivo stanziato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore allo Sport e Giovani, Martina Cambiaghi, di concerto con l'assessore alla Montagna, Enti locali e piccoli Comuni, Massimo Sertori, per l'innevamento degli impianti di sci lombardi. Due le misure previste: il bando 'Neve Programmata h48' finalizzato al potenziamento della capacità di innevamento artificiale, e il bando 'Innevamento 2019', per le spese di gestione degli impianti.

"A una settimana del verdetto di Losanna e a prescindere dall'assegnazione dei Giochi Olimpici Invernali - hanno spiegato il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana e l'assessore Martina Cambiaghi - il nostro impegno economico di per gli impianti di risalita e piste da sci è importante. Sono stati stanziati, con due diverse misure, un totale di 9,4 milioni di euro dedicati al comparto neve".

"La prima misura - ha sottolineato Martina Cambiaghi - riguarda la copertura dei costi di esercizio: ad esempio consumi di energia elettrica, carburante e mezzi per la battitura della pista e l'approvvigionamento idrico per la realizzazione dell'innevamento programmato. Un secondo provvedimento, economicamente più importante, di 8 milioni denominato 'H48', permette l'innevamento in massimo due giorni delle piste. I contributi vanno ad aiutare concretamente gli operatori montani per riqualificare e ammodernare gli impianti".

 "L'intento - ha concluso l'assessore Cambiaghi - è quello di rendere le nostre località montane sempre più competitive come mete turistiche e sportive, diventando il punto di riferimento per gli sport invernali a 360 gradi. Portiamo avanti un progetto che ha visto negli ultimi anni la nascita in Lombardia, come una delle prime regioni in Italia, dello Skipass pay for use. Lo scorso mese di marzo è stato usato per permettere a 10 mila ragazzi lombardi fino a 16 anni di sciare gratuitamente per due interi week end".

Bando Neve Programmata h48

La misura prevede contributi a fondo perduto, fino al 50% dell'importo ammissibile, per il finanziamento di opere, acquisto impianti e attrezzature per potenziare i sistemi di innevamento artificiale. Il contributo massimo erogabile è di 800 mila euro, con un minimo ammesso di 50 mila euro. 

Bando innevamento 

La misura assicura l'erogazione di contributi a fondo perduto, fino al 70% delle spese ammissibili, per la copertura dei costi di esercizio: consumi energetici, carburante e approvvigionamento idrico.

Beneficiari

Soggetti pubblici o privati che siano gestori di impianti di risalita e piste da sci alla data di presentazione dell'istanza di contributo; ogni soggetto può presentare una domanda, in forma singola o aggregata. Tra i beneficiari figurano, inoltre, associazioni e società sportive dilettantistiche iscritti al registro Coni Lombardia o alla sezione parallela del Comitato italiano Paraolimpico (Cip), o affiliate a Federazioni sportive nazionali o Discipline sportive Associate (Dsa) o Enti di promozione sportiva (Eps).


Spese ammissibili 

Figurano tra queste le spese per lavori, opere civili e impiantistiche, acquisto e installazione di impianti macchinari e attrezzature per la riqualificazione e ammodernamento degli impianti di innevamento; per la realizzazione di opere di captazione e stoccaggio, vasche di accumulo, opere idrauliche di distribuzione al servizio degli impianti di innevamento; per l'acquisto di sistemi di recupero e contenimento della neve, impianti e sistemi di monitoraggio del manto nevoso per programmare gli interventi di gestione delle piste innevate; per interventi, infine, su piste e skiweg, finalizzati a ottimizzare le superfici destinate all'innevamento programmato, al fine di ridurre o quanto meno contenere il fabbisogno di neve artificiale.

 Con l'approvazione del bando Neve Programmata H 48 prevista per metà luglio prossimo, queste le scadenze previste: 1° agosto - 31 dicembre 2019 apertura sportello per la presentazione della domanda; entro il 31 luglio 2020 avvio dei lavori; entro il 31 dicembre 2020 stato di avanzamento dei lavori al 50%, con una fine lavori prevista per il 31 dicembre 2021. Per quanto riguarda, invece, il bando Innevamento 2019, la presentazione delle domande è prevista tra il 4 settembre e il 20 ottobre 2019; entro il 29 novembre è prevista l'approvazione da parte di Regione Lombardia delle risultanze delle istruttorie, con l'individuazione dei soggetti ammessi al contributo, degli importi assegnati e dei soggetti eventualmente non ammessi. Entro il 31 dicembre 2019 è prevista l'erogazione della prima quota di contributo (100 mila euro tra tutte le domande ammissibili) ed entro il 28 febbraio 2020 l'erogazione della seconda quota di contributo, pari a 1.300.000 euro.

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Terribile incidente: schiacciato da 15 tonnellate di acciaio, muore padre di famiglia

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

Torna su
BresciaToday è in caricamento