Sassuolo-Brescia 1-1. Quel gol maledetto in pieno recupero

Al Braglia di Modena finisce 1-1 con pari rocambolesco del Sassuolo poco prima del fischio finale. Qualche segnale positivo, un po' di ingenuità e due errori forse decisivi sotto porta: la crisi biancoblu continua

Il gol di Jonathas non basta

Il pareggio che non ti aspetti. Forse meritato, ma che non ti aspetti. Il Brescia porta a casa solo un punto nella trasferta di Modena con il Sassuolo, e dopo aver passato il lungo secondo tempo in vantaggio si fa recuperare quando al triplice fischio mancano solo dieci maledetti secondi. E poco prima, una doppia palla gol, prima con El Kaddouri e poi con Scaglia: la partita la si poteva e la si doveva chiudere prima. Al vantaggio ci pensa Jonathas, un buon ritorno in campo dopo la squalifica, mentre delude ancora Feczesin che ha perso ogni riferimento, e ogni movimento. Se Leali non è mai troppo sicuro ci pensa allora Berardi, il migliore in assoluto.

IL MATCH – Sole a intermittenza e stadio semivuoto per una sfida non decisiva per il Brescia, ma quasi. I due allenatori esordienti si affrontano a viso aperto, e nel primo quarto d’ora si conta un’occasione per parte: poi al minuto 17 la prima svolta del match, quando Terranova stende in area Jonathas. Il brasiliano dal dischetto non sbaglia, e il Brescia torna al gol dopo oltre 600 minuti di attesa! Belle giocate di Juan Antonio, qualche brivido biancoblu quando Leali pasticcia un po’, e Berardi ci mette una pezza, poi un paio di conclusioni da fuori, di Cofie e Sansone.

Ripresa col botto: già ammonito ingenuamente Budel nervoso si fa buttare fuori dopo meno di 50 secondi. Da qui entra Martina Rini, mentre Salamon si piazza proprio davanti alla difesa, e il contenimento bresciano sembra reggere bene, il Sassuolo non tira (quasi) mai e non sembra essere in grado di trovare il pareggio. Dal ’27 in poi invece la musica cambia, e i neroverdi vanno all’attacco a testa bassa, con quattro punte di cui una di gran peso in area. Tanti cross, tra Laverone e Longhi, tante mischie in area e un po’ di confusione, con Berardi che si supera ancora su una respinta corta di Leali, su tiro di Sansone. Nel recupero doppia palla gol biancoblu, prima con El Kaddouri che calcia male poi con Scaglia che prova il tocco di fino. Quando mancano solo i tre fischi, il neo entrato Marchi infila il giovane portiere bresciano con un destro sporco.

POST PARTITA – Se questa non è sfortuna.. La partita sembrava già chiusa, e invece il diabolico destino del calcio ha fermato il Brescia sul pareggio. Ma ci sono stati dei buoni segnali, sia in fase offensiva (a cui mancava effettivamente uno come Jonathas), sia in fase difensiva, dove tra terzini e Berardi si è giocata una buona partita. La mancanza di freddezza sotto porta è la pecca che si ripete, e che continuerà a condizionare la permanenza in Serie B del Brescia di Beppe Scienza. Che non ha colpe particolari ma di sicuro ora sente un gran freddo.

LE PAGELLE

LA CLASSIFICA

TABELLINO

SASSUOLO-BRESCIA: 1-1

SASSUOLO: Pomini, Marzoratti, Piccioni, Terranova, Lavernone (’78 Consolini), Cofie, Valeri (’62 Marchi), Longhi, Sansone, Bakye (’46 Bianchi), Masucci. All. Pea

BRESCIA: Leali, Mandorlini, Berardi, De Maio, Daprelà (’89 Magli), Salamon, Budel, El Kaddouri, Juan Antonio (’80 Scaglia), Jonathas, Feczesin (’48 Martina Rini). All. Scienza

Marcatori: ’18 Jonathas (rig), ’94 Marchi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento