La desenzanese Liliana Feleaga all’Exotic Pole Dance Contest

L’allieva della palestra bresciana Pole Aerial Lab sarà in gara sabato 16 novembre nella categoria Amatori Singolo Entertainment

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di BresciaToday

C’è anche una desenzanese in gara nell’Exotic Pole Dance Contest, competizione internazionale di Pole Dance che si tiene a Modena sabato 16 novembre. Si chiama Liliana Feleaga e gareggerà con lo pseudonimo “Rose Lily” (una possibilità che la Pole Dance concede alle atlete).

Liliana lavora come impiegata, è rumena d’origine e vive a Desenzano da 18 anni. Pratica Pole Dance “seriamente” da circa un biennio. “In realtà mi esercito da molto più tempo ma da soli due anni sono entrata nell’ottica di partecipare alle gare. – Racconta Liliana. - In questo periodo ho cercato di prepararmi al meglio e ora mi sento pronta per questo esordio internazionale. Spero di fare bene, anche se non sono stata fortunata nel sorteggio: sarò la prima a salire sul palco”. L’Exotic Pole Dance è una delle tre principali branche della Pole (le altre sono la Pole Art, detta anche Artistic Pole, e la Pole Sport) che prevedono competizioni nazionali e internazionali fino ad arrivare ai Campionati del mondo.

A Modena, Liliana gareggerà nella categoria Amatori Singolo Entertainment, dedicata alle esordienti che però sappiano già mostrare una sicura abilità nell’esecuzione del proprio brano.

“I criteri di valutazione, – spiega, – comprendono sette categorie: l’esecuzione tecnica (fluidità, pulizia dei movimenti e linee); le difficoltà delle figure eseguite sui due pali, cioè quello rotante, chiamato spin, e quello fisso; la coreografia generale; l’originalità del tema scelto e il suo svolgimento; la performance generale; la presenza scenica e l’immagine (costume, trucco e coerenza di questi con il tema musicale scelto). “Il mio esercizio prevede l’esecuzione di una coreografia dal titolo: “Star e Paparazzi”.

Dura 3’30” e comprende diverse figure coreografiche e tecniche da eseguirsi sia a terra che su tutti e due i pali. Il costume di scena l’ho ideato io stessa: è un body alla “Lady Gaga”, quindi molto appariscente, di colore rosso, così come rosse sono le scarpe”. Liliana ha preso una rincorsa durata due anni ma adesso è lanciatissima. Ha già superato le selezioni per partecipare, il prossimo 20 gennaio, alla tappa di Nizza della “Exotic Generation”, competizione internazionale di Exotic Pole che si disputa in tutto il mondo con gare anche in Russia, in Italia e negli Usa.

“Una competizione davvero dura ma voglio misurarmi con le più forti”. Lo spirito agonistico di certo non le manca. “Se sono arrivata fin qui, lo devo soprattutto a Yana Romanova, la grande coach che mi allena nella palestra Pole Aerial Lab di Brescia e che è conosciuta anche per essere la responsabile tecnica nazionale della Ginnastica Estetica di Gruppo della Fisac (Federazione Sport Acrobatici). Mi accompagnerà anche nella performance di Modena, ballando con me per 30/40 secondi. Le devo molto e voglio fare bene anche per ringraziarla del lavoro che ha fatto su di me”.

Torna su
BresciaToday è in caricamento