E' morto Paolo Zani, l'imprenditore che ha fatto la storia del ciclismo

Aveva 72 anni Paolo Zani: è morto a Monza dopo aver lottato a lungo con una terribile malattia. Meno di un anno fa aveva perso la figlia Carolina

In tanti ancora lo chiamavano “Signor Liquigas”, per i suoi grandi successi sportivi: è stato lui il patron che ha lanciato prima Ivan Basso, poi Vincenzo Nibali e Peter Sagan. Il ciclismo italiano (e internazionale) gli sarà sempre riconoscente. Ma prima di tutto era un imprenditore: la sua Brixia Finanzaria vale circa 700 milioni euro l'anno di fatturato. Originario di Brescia città, da tempo abitava a Cellatica.

E' morto a 72 anni l'imprenditore bresciano Paolo Zani, dopo aver lottato a lungo con una terribile malattia. Da qualche giorno era ricoverato all'ospedale di Monza, per un'improvvisa bronco-polmonite. Nell'ottobre scorso aveva perso la figlia Carolina, anche lei costretta da arrendersi al male con cui stava combattendo: la ragazza aveva solo 23 anni, a lei era stata intitolata una Fondazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Il tragico destino di Sara, stroncata dalla malattia a soli 27 anni

  • Brutalmente ammazzata dal marito, niente sepoltura: "Lui non lo permette"

  • Massacrata di botte la fidanzata: la crede morta e brucia l'appartamento

Torna su
BresciaToday è in caricamento