Lumezzane-San Marino 2-0. Baraye apre, capitan Marcolini chiude e saluta

Nel giorno dell'addio al calcio giocato di capitan Michele Marcolini il Lumezzane vince con due reti di scarto nello scontro diretto con il San Marino. Raggiungo l'ottavo posto in classifica che vale la qualificazione alla Coppa Italia

Grazie capitano, l’ultimo saluto del Comunale all’uomo con la fascia sul braccio, Michele Marcolini che lascia il calcio giocato e lo fa proprio nello stadio tra quelli più amati, quello a cui si era legato davvero. Tutto il resto, almeno per oggi, viene dopo. In campo con lui, poco prima della gara, anche i due figli. Addosso avevano una maglietta, con una scritta diversa: “Sei forte papà!”.

Come una favola che si rispetti oggi il Lumezzane non ha mancato l’appuntamento con la vittoria, e ha rifilato un doppio svantaggio agli avversari del San Marino. Ancora più bello questo gran finale, dopo un tempo a reti bianche il vantaggio di Baraye, il raddoppio invece lo segna proprio lui, capitan Marcolini, con un gol forse irripetibile, che si infila sotto l’incrocio dei pali.

Il Lumezzane chiude all’ottavo posto in campionato a quota 43 punti, pari e patta con San Marino e con i ‘cugini’ della Feralpi Salò, qualificandosi anche al primo turno della prossima Coppa Italia TIM Cup.

LEGA PRO
TUTTI I VERDETTI

Potrebbe interessarti

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Coffin Nails: le unghie a ballerina, la moda del momento

  • Ats Brescia: Commissione medica per le patenti di guida

  • Brescia: ecco come ottenere un alloggio in una casa popolare

I più letti della settimana

  • Incidente stradale a Orzinuovi, morta ragazza di 20 anni

  • Droga, scarsa igiene, lavoratori irregolari: chiusa discoteca

  • Terribile incidente stradale: grave una ragazza, code chilometriche

  • Imprenditore fermato con 20 grammi di cocaina: "Lavoro troppo, mi serve"

  • Neopatentato tampona con l'auto una moto, biker muore sul colpo

  • Cade nel dirupo con la bici, 50enne muore sotto gli occhi dell'amico

Torna su
BresciaToday è in caricamento