Clusone: "Negro di m...", 18enne squalificato per dieci giornate

L'insulto, durante una partita del campionato di calcio juniores, rivolto contro una ragazzo di colore della Pontirolese

Dieci giornate di squalifica per aver urlato all'avversario "negro di m...". E' la sanzione inflitta a un diciottenne della formazione juniores del Clusone, società della Valle Seriana.

Il giocatore ha rivolto la frase discriminatoria a un rivale di colore della Pontirolese, che aveva effettuato nei suoi confronti un intervento piuttosto ruvido. L'arbitro lo ha espulso e il giudice sportivo, sulla base del referto, gli ha imposto il lungo stop.

"Il gesto è da condannare, ma non dobbiamo criminalizzarlo - commenta Valter Pianezzi, presidente del Clusone - E' una squalifica esagerata per un ragazzo della sua età che si è pentito e ha chiesto scusa, ma è stata applicata la nuova direttiva arrivata dal Coni e gli è stata data la squalifica minima, motivo per il quale non si può fare ricorso".

"Una cosa del genere - aggiunge - dà fastidio a una società che inculca nella testa dei suoi ragazzi principi e regole precise, ma nessuna caccia alle streghe: tuteleremo il ragazzo e se ci sarà bisogno anche la società''.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Devi far sesso con me, ma voglio i soldi": si rifiuta, lei lo butta giù dalla finestra

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento