Calciomercato, Diamanti conteso da Napoli e Sampdoria. Ma piace anche alla Dinamo

Il ds Nani in Ucraina per trattare le cessioni del trequartista toscano e dell'Airone Caracciolo. Si riparte dai giovani, il nome caldo è quello dell'italo svedese John Guidetti

Mentre la situazione societaria è ancora in alto mare ed aperta ad ogni possibile prospettiva, ci sono invece nuovi e interessanti sviluppi per quanto riguarda il calciomercato. Andrea Caracciolo è rientrato in Italia dopo il suo breve viaggio in Ucraina, a Kiev, per discutere della sontuosa offerta economica (due milioni di euro a stagione) che la Dinamo sarebbe disposta ad offrire pur di accaparrarsi prima di tutti il prolifico centravanti milanese. Il direttore sportivo delle Rondinelle Gianluca Nani sta già discutendo con la società, anche se l’Airone ha fatto capire di volerci pensare a fondo.

La Dinamo Kiev sarebbe interessata anche ad Alessandro Diamanti, che qualche giorno fa ha però escluso la possibilità di un nuovo trasferimento in terra straniera. E così a seguirlo da vicino sono rimasti la Fiorentina (che però deve valutare ancora le possibili partenze), la Sampdoria e il Napoli. Secondo quanto riportato questa mattina dal quotidiano partenopeo Il Mattino, il club di Aurelio De Laurentiis sarebbe molto interessato al trequartista toscano, anche in vista della possibile cessione di Lavezzi: il ds Riccardo Bigon ha già chiesto informazioni alla dirigenza biancoblu.

Il nuovo Brescia giovane dovrà invece ripartire da qualche emergente, anche dai campionati esteri. Il primo nome di cui si discute è quello di John Guidetti, attualmente in forza nella seconda squadra del Manchester City. Guidetti è italo svedese ed è nato nel 1992: il suo contratto scade tra poco, e lui ha già espresso la ferma intenzione di non volerlo rinnovare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento