Calciomercato, Leali e Salamon in viaggio per Lisbona

Trattative in corso e società sempre più vicine: obiettivo del Brescia è ricavare dieci milioni, lo Sporting ne offre nove ma sembra disposto a un piccolo sacrificio in più. Cessione a gennaio ma trasferimento a giugno

Leali, Salamon, El Kaddouri e Juan Antonio. Per quanto tempo rimarranno ancora a Brescia? Purtroppo pochissimo. A ribadirlo è il patron biancoblu Gino Corioni, in un’intervista rilasciata ieri pomeriggio. Parole che sono più vere che mai proprio quando il conto alla rovescia per il doppio trasferimento di Leali e Salamon in terra portoghese si fa sempre più concreto.

Se ne parla ormai da settimana dei due gioiellini di casa Brescia. Nicola Leali, portiere classe 1993, ha attirato su di sé i ricchi del Barcellona, e i neo arricchiti della Juventus; Bartosz Salamon, nato invece nel maggio del 1991, piaceva al Tottenham ma anche un po’ al Milan. Fatto sta che le due giovani promesse sono destinate a vestire la maglia dello Sporting Lisbona: prima richiesta fissata a dieci milioni, cinque per uno, prima offerta partita da sette.

Tra video, osservatori e due conti precisi la dirigenza dello Sporting ha deciso di muoversi velocemente, ha alzato l’offerta a nove milioni e sembra disposta ad alzarla ancora, magari di 500mila euro e rotti, per chiudere la trattativa in tempi brevi e prima che si possa scatenare un’asta europea. Con dieci milioni (o quasi) si riuscirebbe a riparare il primo buco di bilancio che, come ha ricordato Calzoni, quest’anno viene prima di tutto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cessione a gennaio ma trasferimento a giugno, questa l’ipotesi più realistica. Al cuor non si comanda, ai soldi nemmeno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Bimba travolta e uccisa sulle strisce: l'automobilista si è costituito

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

Torna su
BresciaToday è in caricamento