Calciomercato Brescia: Calori vuole i suoi, Vicente e Scozzarella

Due grandi ex della promozione del Portogruaro corteggiati dalle Rondinelle. Dopo le prime cessioni si cerca un attaccante vero: mai spenta la pista Babacar, attenzione a Larrondo, e magari a Paolo Granoche

Esperienza e magari qualche gol. Questo si chiede al mercato del Brescia, ancora fermo dopo le prime cessioni che hanno chiuso l’anno solare, il tris dei sampdoriani (a Berardi e Juan Antonio si è aggiunto Magrassi) e il bianconero Leali, che potrebbe però restare in biancazzurro anche un anno, e forse due.

Qualche partenza e qualche arrivo, su questo Alessandro Calori è stato molto chiaro: "Un rinforzo per ogni reparto". I suoi obiettivi dichiarati sono i trascinatori del suo Portogruaro, i protagonisti di quella storica e mai dimenticata promozione: prima di tutti Bruno Leonardo Vicente, ora al Como, subito dopo Matteo Scozzarella, ora alla Juve Stabia, su cui si tratta sulla base di uno scambio: Luigi Alberto Scaglia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Poi c’è il balletto delle punte. Si è parlato di Gimenez, si è parlato di Mastronunzio: tante le voci, pochissime le certezze. In ballo i soliti noti, mai disprezzati, come Paolo Granoche, esperienza e stazza, e Kouma El Babacar, giovane e spericolato. Il nome nuovo è quello di Marcelo Larrondo, attaccante non troppo prolifico in forza al Siena. Oltre 80 chili per 191 cm: un attaccante di peso, su questo non c’è dubbio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Lo sfogo dell'infermiera: "Il mio sangue coagula come quello di un vecchietto allettato"

  • Tragedia in azienda: operaio bresciano si toglie la vita

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • La ex del fratello 'pippa' 1.200 euro di cocaina e non paga: minacce e arresto

  • Coronavirus, negativo al tampone poi la ricaduta: è morto Alberto Inversini

Torna su
BresciaToday è in caricamento