Anno nuovo, nuove trattative: a gennaio il freddo appuntamento con il mercato

Al via le tante trattative che coinvolgono Serie A e Serie B per un intenso mese di contratti a chiamata e a progetto, rinnovi e rinvii. Il Brescia sornione aspetta un'offerta o forse due: ecco i preferiti che potrebbero lasciare

De Maio e Salamon: due pezzi pregiati del mercato biancoblu

Ehi tu, in crisi d’astinenza da trattative dell’ultima ora e da retroscena infidi tra procuratori e agenti, presidenti e arbitri. Non è più come una volta, tutto ruotava intorno ad un solo albergo, alla carta e alla penna, agli aggiornamenti notturni su qualche scassato Televideo o in attesa di un notiziario sportivo che mai arrivava. Oggi lo dicono tutti, c’è pure un programma su Sky, è sempre calciomercato: mesi di preparativi, mesi di calciatori conciati a festa pronti per essere pesati e studiati dai diversi interessati, magari poi acquistati o invece solo rimandati, ceduti o prestati.

Mesi fa ci si lagnava del calciomercato estivo, ora possiamo liberamente lagnarci di quello invernale. Perché di Brescia si parla, di una rosa competitiva ma su cui tutti scommettono e rimettono, il presidente Gino Corioni che non è poi così restio quando il tema è monetizzare e fare cassa, i ricchi premi ci sono per tutti, insomma basta pagare.

Fabio Daprelà, classe 1991 e un talento che cresce, occhi puntati su di lui e sulla giovane età, dunque sulla prospettiva, non solo italiani ma perfino club tedeschi a rimostrar valido interesse.

Sebastian De Maio che di anni invece ne ha 25, ma tende al 26, fresco autore di un gol all’incornata che lo ha di nuovo consacrato tra i migliori colpitori di testa là dietro, almeno in Serie B. Piace alla categoria, piace pure alla Serie A.

Bartosz Salamon, altro giovane gioiello di scuola biancoblu, capace di evolversi da centrocampista e interditore fino a difensore centrale acquisito, e che difensore, ha pure il vizietto del gol, di testa ma anche in tap in.

Vitor Saba, il trequartista di Rio che ha solo cominciato a farsi vedere, guardate che partita con il Crotone, entra lui e cambia tutto, piede fino e cervello anche, osservato speciale da vari punti, lo ha ammesso pure il suo agente, “qualche richiesta è già arrivata ma ora è un giocatore del Brescia”, eppure “Vitor ha tutto le carte in regola per arrivare in Serie A, speriamo”.

Andrea Caracciolo, appena più stagionato ma una sicura garanzia, non so chi (ma a ragione) lo ha inserito nella top 5 di quelli che vanno di testa, in Italia, in Serie B è decisivo di sicuro, in Serie A già sembrano spintonarsi. E il primo a chiamarlo, nemmeno troppo da lontano, Beppe Iachini da Siena.

Ci sono tutti o quasi, quelli che qualcuno vorrebbe portarci via. Ma in arrivo? Niente di nuovo, per fortuna o purtroppo, si parla però di tanti e tanti ritorni: da Piovaccari a Jonathas passando pure da Juan Antonio, mentre El Kaddouri nonostante la tribuna fissa o quasi resterà a Napoli, seduto ancora un po’. Calciomercato, bentornato.

Guarda lo sport live e on-demand su DAZN
Comincia il tuo mese GRATIS!

Potrebbe interessarti

  • Rimedi naturali per far passare la sbornia

  • Attenzione al ragno violino: cosa fare in caso di morso

  • Mangiare piccante fa bene o fa male? Tutti i segreti del peperoncino

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Esce di casa e scompare: trovato morto nel lago

  • Scendono dall'auto in panne, travolti e uccisi sulla Statale: morti due ragazzi

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Orribile tragedia sulla strada: muore con la testa schiacciata dal camion

  • Tenta il suicidio buttandosi dal terzo piano, grave un ragazzo

Torna su
BresciaToday è in caricamento