Tra Grana Padano e James Bond: «Quanto ci manca il calciomercato estivo»

Il non interessamento del Brescia su Adailton ha scatenato il gossip del calciomercato, fino al comunicato ufficiale della società che definisce la notizia "priva di ogni fondamento". Mentre ieri si è 'candidato' pure Bonazzoli

Premessa: non tutto ha senso nella società moderna. Ci sono tipi di formaggio, come il Grana Padano o il Bitto della Valtellina, che più invecchiano e più acquistano valore, più sono stagionati e più sono buoni. Al mercato del formaggio allora, se avrò dei soldi da investire e se vorrò dare al mio palato un gusto appena più piccante, mi getterò sulle forme più stagionate, quelle che hanno avuto più tempo per maturare.

Quando si parla di calciomercato questa equazione non è sempre corretta. Ci sono tanti giocatori che hanno espresso il meglio di sé dopo aver superato la fatidica soglia dei 33 anni, la simbolica linea dell’età di Cristo: molti altri invece, forse la maggioranza, superata quella soglia viaggiano mestamente verso la collina del declino.

Che dire di Adailton, un nome che recentemente è stato affiancato al Brescia? Anzi, le trattative sono a buon punto, si è già sentito dire. Classe 1977 e una carriera da giramondo, dal Guaranì al Paris Saint Germain, il Verona, il Bologna e il Vaslui. Duttile come pochi, seconda punta e trequartista ma anche centravanti o esterno di centrocampo, tanta esperienza da poter offrire anche in vista di quei “tanti errori” che il Brescia non riesce a scrollarsi di dosso.

Problema risolto da subito, la società ha smentito ogni possibile interessamento con un comunicato ufficiale, “la notizia non trova riscontro ed è figlia di pure fantasia, nonché priva di ogni fondamento”. Spazio ai giovani, il Brescia non è una squadra per vecchi. Dal Giornale di Brescia, intanto, la (quasi) auto-candidatura del sempreverde Emiliano Bonazzoli, lasciato a casa dalla Reggina a causa di un contratto troppo oneroso.

“Mai dire mai – avrebbe detto con un largo sorriso – Sono una prima punta, so che è un ruolo già coperto. Ma se il Brescia mi chiamasse..”. Ma anche per una telefonata bisogna trovare le parole giuste. E visto che è il mese di James Bond, Never Say Never Again: “Oh James, non so proprio cosa dire!”. Se vuoi, posso allargare io il tuo vocabolario. Conclusioni: non tutto ha senso nella società moderna. E forse un po’ ci manca il calciomercato estivo.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento