Tre punti in casa, tre mesi dopo: «Una reazione da grande squadra»

La vittoria al Rigamonti dopo ben tre mesi di 'astinenza'. Tempo di riposo (meritato) e tempo di fare due conti: la classifica è buona, forse si può cominciare ad osare di più. Sabato prossimo, intanto, ecco il Sassuolo

I tre punti al Rigamonti, tre mesi dopo e che soddisfazione, soprattutto quando la vittoria è anche in rimonta, dopo un primo tempo così così una ripresa da manuale, due gol in saccoccia e la prima vittoria del 2013, Cesena battuto 2-1 con reti di Daprelà e Caracciolo.

“Sono molto contento per il risultato – ha detto proprio il terzino svizzero autore della rete del momentaneo pareggio – perché mancava davvero da troppo tempo. Naturalmente sono contento anche per il mio gol, importantissimo perché ci ha permesso di riprendere coraggio”.

Soddisfatto, e ci mancherebbe, anche mister Alessandro Calori, che può guardare alla classifica con un sorriso più convinto. “Ho visto una grande reazione da parte della squadra – ha detto nel post partita – Dopo essere passati in svantaggio, e ce lo siamo meritati, siamo riusciti a ribaltare il risultato nella ripresa. Salvi? Non ancora. Direi che anche se siamo a quota 49, per avere la certezza matematica servirebbero ancora due punti”.

Diciamo pure che una grande gara con il Sassuolo autorizzerebbe i protagonisti in biancoblu ad ‘istituzionalizzare’ l’obiettivo sempre velato, la lunga rincorsa ai playoff.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente di un metro e mezzo in classe: panico tra i bimbi della scuola elementare

  • Parcheggia l'auto, poi cammina in mezzo all'autostrada: ucciso da un tir

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

  • Donna trovata morta nel canale: potrebbe essere stata uccisa

  • Attraversa l'autostrada, ucciso da un tir: famiglia devastata, era padre di due bimbi

  • Fabio Volo nella bufera per i commenti su Ariana Grande: la sua replica

Torna su
BresciaToday è in caricamento