Un giovane bresciano alle porte della Formula 1: la favola di Riccardo

Ha soltanto 23 anni, è a un passo dalla laurea ma è già impegnato in un doppio stage in Inghilterra, alla Infiniti e alla Renault: questa è la storia di Riccardo Manfredini di Lonato

Un giovane bresciano alle porte della Formula 1: la storia di Riccardo Manfredini, ingegnere (in realtà non è ancora laureato, ma gli manca un esame) di 23 anni di Lonato, selezionato (tra oltre 1050 ragazzi in tutta Europa) a partecipare alla Infiniti Engineering Academy, programma mondiale di formazione rivolto agli studenti che vogliono lavorare nel motorsport e nell'automotive. Quindi anche in Formula 1. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Infiniti (il marchio delle auto di lusso dei giapponesi della Nissan) e Renault, la nota casa automobilistica francese. Entrambe le case produttrici sono in qualche modo coinvolte nel mondo delle auto da corsa, dal Gran Turismo al Rally alla Formula 1.

Il giovane riccardo ha sbaragliato tutti, e si è guadagnato uno stage di 6 mesi all'Ininiti Technical Centre di Cranfield, in Inghilterra. Ha superato prove tutt'altro che facili: la selezione è cominciata da lontano, coinvolgendo più di 4000 studenti di tutto il pianeta, suddivisi in regioni. Come detto, i papabili candidati erano più di 1050 soltanto in Europa.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Lancio di fumogeni e bottiglie, divelta una cancellata: nei guai ultras bresciani

    • Economia

      Crac Medeghini, buco da 600 milioni: chiesti 34 anni di carcere per dirigenti e collaboratori

    • Economia

      Operai sulle barricate: meno ore di lavoro per bloccare 125 licenziamenti

    • Incidenti stradali

      Schianto in moto contro una fontana: morto sul colpo padre di famiglia

    I più letti della settimana

    • Lancio di fumogeni e bottiglie, divelta una cancellata: nei guai ultras bresciani

      Torna su
      BresciaToday è in caricamento