“Rinvia la partita, ti offro una pizza”, dirigente sportivo squalificato per 6 mesi

La curiosa vicenda di Alberto Avanzini, dirigente del Bienno (Valcamonica) categoria Juniores: poco prima del match con lo Zanica (Bergamo) avrebbe cercato di offrire una pizza all'arbitro

Dirigente sportivo di una squadra di calcio bresciana squalificato per 6 mesi: avrebbe cercato di offrire una pizza all'arbitro, suggerendogli di rinviare la partita per il terreno troppo pesante. Sarebbero stati pochi euro, invece gli costerà cara: è stato squalificato fino al 5 luglio prossimo.

Il protagonista della curiosa vicenda è Alberto Avanzini, dirigente del Bienno categoria Juniores. L'episodio risale a domenica scorsa, a pochi minuti dal fischio d'inizio del match con il team bergamasco dell'Unione Sportiva Zanica.

Nel corso dei primi sopralluoghi sul terreno di gioco, il dirigente bresciano avrebbe suggerito all'arbitro di rinviare la gara: il terreno era giudicato troppo pesante. Poi, una volta raggiunti gli spogliatoi, avrebbe pure cercato di offrirgli i soldi per andare a mangiare una pizza.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Incidenti stradali

      Schianto in moto contro una fontana: morto sul colpo padre di famiglia

    • Cronaca

      Le danno un passaggio, l’auto devia nei campi e la riempiono di botte

    • Cucina

      Gusto e qualità: la pizza bresciana tra le migliori d'Europa

    • Cronaca

      Appena uscito dal carcere, coltello alla gola per rapinare la tabaccheria

    I più letti della settimana

    • Lancio di fumogeni e bottiglie, divelta una cancellata: nei guai ultras bresciani

      Torna su
      BresciaToday è in caricamento