10 anni di YouTube: Mazzone nel video bresciano più visto di sempre

La corsa sotto la curva dell'Atalanta, dopo il 3-3 a firma Roberto Baggio, è stata vista un milione e 238 mila volte

10 anni di YouTube: una torta celebrativa a forma del famoso 'player' rosso

YouTube al primo, importante giro di boa. La piattaforma nata il 15 febbraio 2005 quest'anno festeggerà con una torta illuminata da ben dieci candeline. Il tempo passa veloce per tutti, anche per un'innovazione veramente rivoluzionaria, che ci ha reso ancora di più (e forse irreversibilmente) una civiltà dell'immagine.

MAZZONE SOTTO LA CURVA:
GUARDA IL VIDEO

Per quanto riguarda Brescia, nessuno è stato visto attraverso il 'tubo' quanto l'insuperabile Carletto Mazzone. La sua celebre corsa sotto la curva dell'Atalanta dopo il gol del 3 a 3 di Roberto Baggio, datata 30 settembre 2001, è arrivata alla cifra 'monstre' di un milione e 238 mila visualizzazioni.

E l'immancabile umorismo di re Carletto è forse la cornice perfetta a delle immagini che, seppur viste e riviste, non possono che far commuovere tutti gli appassionati di calcio: "Quando mi rivedo, dico sempre di avere un fratello gemello".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Panico all'isola ecologica: tra i rifiuti c'è una bomba

  • Cronaca

    L'annuncio di Papa Francesco: Paolo VI sarà Santo entro fine anno

  • Cronaca

    Marco, 16 anni, è scomparso da due giorni

  • WeekEnd

    Cosa fare a Brescia dal 16 al 18 febbraio

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa torna a Le Iene: "Ho avuto un cancro, ho finito radio e chemioterapia"

  • Bimbo morto impiccato, il padre: “Impossibile che si sia suicidato”

  • Suicidio shock: si getta sotto al treno al quinto mese di gravidanza

  • Tutti in fila per il Grande Fratello: "Voglio provare a cambiare la mia vita"

  • Imprenditori assaliti all’autogrill: un colpo da un milione di euro

  • Rovato: donna di 35 anni travolta e uccisa da un treno

Torna su
BresciaToday è in caricamento