Tutti pazzi per lago e città: 6 località bresciane nella top 10 del turismo in Lombardia

Numeri da record, nel 2018, per le località del lago di Garda e pure Brescia: sono sei le località nostrane nella top 10 del turismo in Lombardia

Limone, uno scorcio del porto vecchio (instagram@limonesulgarda)

Desenzano meglio di Como. Limone la seconda località turistica della Lombardia. In tutto sei località bresciane, tra cui il capoluogo, nella top ten del turismo lombardo. Questo è quanto emerge dall'ultimo report dell'Osservatorio MPI di Confartigianato Lombardia, sulla base dei dati sulle presenze (i pernottamenti) nel 2018. E se Milano è irraggiungibile, con oltre 12 milioni di presenze lo scorso anno, il podio è tutto bresciano con Limone sul Garda (quasi 1,3 milioni, per la prima volta al secondo posto) e Sirmione (1,2 milioni di presenze).

“La Lombardia è una delle principali mete turistiche in Italia – spiega Eugenio Massetti, presidente di Confartigianato – e il turismo rappresenta un'importante opportunità per oltre 32mila imprese artigiane lombarde a vocazione turistica. Si tratta di un mercato in crescita, a cui le imprese di Confartigianato possono offrire prodotti e servizi di qualità, un altro grado di personalizzazione, caratteristiche di quel made in Italy sempre apprezzato dai turisti”.

Le imprese turistiche in Lombardia

Le imprese artigiane che operano in attività economiche a vocazione turistica alla fine del I trimestre 2019 sono infatti 32.388, pari al 13,3% dell'artigianato lombardo. Imprese che includono oltre ad attività specificamente turistiche quali alberghi e ristoranti, imprese operanti nei Trasporti con 7.887 imprese (24,4% del totale), nell’Abbigliamento e calzature con 7.149 imprese (22,1% del totale), nelle Altre attività manifatturiere e dei servizi con 6.237 imprese (19,3% del totale); questo comparto comprende importanti attività dell'artigianato nella fotografia, cornici, gioielleria e bigiotteria, ceramica e vetro, lavorazione artistiche del marmo, del ferro, del rame e dei metalli, cure per animali domestici, centri benessere e palestre.

I numeri del turismo lombardo

Come detto, è Milano la città più visitata della Lombardia, con 12 milioni 059 mila presenze turistiche, seguita sul podio da due mete sul Lago di Garda: Limone sul Garda (BS), con 1 milione 293 mila presenze turistiche e Sirmione (BS), con 1 milione 237 mila presenze turistiche. Al quarto posto Livigno (SO), con 1 milione 183 mila presenze turistiche, tra i futuri protagonisti delle Olimpiadi Invernali 2026.

La classifica prosegue poi con Desenzano del Garda (BS), con 890 mila presenze turistiche, Como (CO) con 709 mila presenze turistiche, Bergamo (BG) con 637 mila presenze turistiche, Manerba del Garda (BS) con 630 mila presenze turistiche, San Felice del Benaco (BS) con 597 mila presenze turistiche e Brescia (BS) con 591 mila presenze turistiche.

Una graduatoria che ci riempie di orgoglio nostrano: nella top ten sono infatti ben 6 le località bresciane. A queste si aggiungono altri paesi che hanno fatto registrare numeri da record: se a Limone infatti le presenze turistiche sono cresciute del 9,6%, a Toscolano Maderno il segno più è del 7,6%, a Tignale del 5,8%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

  • Un paese fantasma: chiude l'ultimo negozio, a rischio anche l'unico bar

  • Dramma in una cascina: trovato morto uomo di 56 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento