Cene gourmet e chef stellari: due ristoranti bresciani tra i migliori d'Italia

Nella Guida, ormai un must da oltre 40 anni, sono stati recensiti più di 2200 ristoranti, pizzerie e trattorie: sono solo dieci, tra cui due bresciani, quelli premiati con i 5 Cappelli, il massimo dei riconoscimenti

Uno scorcio della cantina di Villa Feltrinelli

Sono due, anzi tre, i ristoranti bresciani entrati di merito nella top 10 e nella top 12 della Guida ai ristoranti e ai vini d'Italia dell'Espresso, edizione 2020: a questi, che tra exploit e conferme erano già dei volti noti, si aggiungono tante new entry, novità e scalate in classifica. Insomma, un risultato che fa del Bresciano una delle province più rappresentate d'Italia, nel segno della buona cucina e dell'alto livello dell'enogastronomia. Nella Guida, ormai un must da oltre 40 anni, sono stati recensiti più di 2200 ristoranti, pizzerie e trattorie: sono solo dieci, tra cui due bresciani, quelli premiati con i 5 Cappelli, il massimo dei riconoscimenti. Seguono poi 27 locali con 4 Cappelli, 79 con 3 Cappelli, 213 con 2 Cappelli, 577 con 1 Cappello. 

Guida Espresso 2020: i migliori ristoranti bresciani

Cominciamo dai veterani, anzi dal veterano: il celebre Miramonti L'Altro di Concesio, guidato da chef Philippe Leivelle, che da un paio d'anni è entrato nella “Hall of Fame” dei ristoranti italiani, quindi nella speciale graduatoria della Guida Espresso del Cappello d'Oro, in strettissima compagnia. Oltre al Miramonti, infatti, si contano solo 11 ristoranti in tutta Italia. Mica male.

La classifica in “movimento” racconta invece di un altro grande primato bresciano: come detto sono due i ristoranti nostrani, entrambi sul lago di Garda, che si sono meritati il massimo del punteggio, i 5 Cappelli, in dolce compagnia ma solo di altri otto ristoranti in tutto il Belpaese. A raggiungere il top di gamma sono il Lido 84 di Gardone Riviera, guidato dallo chef Riccardo Camanini, e Villa Feltrinelli di Gargnano, guidato dallo chef Stefano Baiocco, che da 3 passa a 5 Cappelli. Entrambi si sono meritati anche un premio extra: il miglior pranzo dell'anno per il Lido 84, la migliore performance per Villa Feltrinelli.

Tutti i ristoranti bresciani in graduatoria

Ma sono tanti altri i ristoranti bresciani inseriti nella prestigiosa graduatoria. Per quanto riguarda i 3 Cappelli: il ristorante Dina di Gussago, poi l'Esplanade a Desenzano del Garda e il Gambero di Calvisano. A quota 2 Cappelli il Capriccio di Manerba, Casa Leali di Puegnago, Da Nadia a Erbusco, Il Fagiano a Gardone Riviera, il Leon d'Oro a Pralboino.

Infine, a completare la classifica, tutti i ristoranti bresciani che si sono meritati 1 Cappello: Al Malò Rovato, Aquariva Padenghe, Carlo Magno Collebeato, Castello Malvezzi Brescia, Due Colombe Corte Franca, Cappuccini Cologne, Locanda del Benaco Salò, La Bottega di Vittorio Brescia, La Lepre Desenzano, La Tortuga Gargnano, Leone Felice Erbusco, L'Osteria della Zia Gabri Brescia, Natura Adro, Osteria della Villetta Palazzolo, Osteria H20 Moniga, Qb Due Punto Zero Salò, Gaudio Barbariga, Trattoria Rose Salò, Saur Orzinuovi, Sedicesimo Secolo Orzinuovi, Veleno Brescia, Villa Giulia Gargnano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Auto sbatte contro il guard rail e si ribalta: morto un bambino, ferite due ragazzine

Torna su
BresciaToday è in caricamento