Tra vigneti, colline e lungolago: 50 chilometri da percorrere tra storia e natura

Finalmente mappate le piste ciclabili di Desenzano del Garda: quattro percorsi per un totale di quasi 50 chilometri

La Torre di San Martino (instagram@alebaroni98)

Lake likes bikes, al lago piacciono le bici: finalmente svelata la mappa delle piste ciclabili di Desenzano del Garda, in tutto quattro percorsi per un totale di (quasi) 50 chilometri. A fianco della mappatura sia analogica che digitale (con 10mila mappe cartacee già stampate e in distribuzione, e mappe Gps con possibilità di geolocalizzazione in tempo reale) sono state posizionate, in vari punti della città e delle frazioni, otto pensiline considerate aree di sosta, “Resting point”, dove poter appoggiare le bici (anche le fat bike) e in alcuni casi attrezzate con punto acqua. Gli investimenti del futuro prevedono stazioni di ricarica per smartphone e tablet, wi-fi gratuito e magari colonnine elettriche, chissà. Per completare il progetto ci sono voluti circa 100mila euro, di cui circa 50mila cofinanziati da Regione Lombardia, a conclusione di un percorso iniziato ormai qualche anno fa. Vediamo i percorsi.

Lungolago Desenzano e Rivoltella

Il tracciato di 8 km attraversa fronte lago l’intero territorio comunale, dal confine con Lonato a quello con Sirmione, intersecando i collegamenti con i percorsi interni: dalla “spiaggia d’oro” alla stazione ferroviaria e da Rivoltella alla campagna retrostante. Questo consente di chiudere l’itinerario rientrando dall’anello rosso.

Anello Rosso: Centenaro

L’anello si sviluppa per 19 km e transita presso le località di Centenaro e Montonale basso e zone di interesse come il sito palafitticolo del Lavagnone. Consente un facile collegamento con la zona di San Martino della Battaglia.

San Martino della Battaglia

Il breve percorso di 6 km costituisce un raccordo tra l’anello rosso, l’abitato di San Martino e il complesso monumentale della celebre torre risorgimentale, alternando luoghi di interesse storico a incantevoli colline coltivate a vigneto.

Anello Verde: Vaccarolo

Lungo 15 km e leggermente ondulato, si sovrappone in parte con l’anello rosso, per poi svilupparsi a sud del territorio comunale andando a lambire le località di Vaccarolo, San Bernardino e Locustione, in un paesaggio punteggiato di cascine e campi coltivati.

Pensiline e punti di sosta

In otto punti d’interesse, come detto, sono state collocate altrettante pensiline di sosta. Sono strutture metalliche (in acciaio corten) coperte che permettono di parcheggiare la bicicletta, sedersi all’ombra per dare un’occhiata alla cartina o semplicemente fermarsi un attimo a riprendere fiato. Tutte le pensiline sono nei pressi di parcheggi liberi o a pagamento (nella stagione estiva) e costituiscono quindi possibili punti di partenza e di arrivo:

  • Desenzanino 
  • Spiaggia d'Oro
  • Zattera
  • San Martino della Battaglia
  • San Martino (Torre)
  • Vaccarolo
  • Montonale Basso

Tracce navigabili e Gps

Nella sezione dedicata della pagina web del Comune di Desenzano, oppure inquadrando il Qr-Code riportato sui pannelli e sulla cartina, sarà possibile scaricare la traccia degli itinerari in formato Gpx e navigarla tramite il proprio smartphone.

Potrebbe interessarti

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Come smettere di fumare

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Ubriaca fradicia di primo mattino, ragazza soccorsa da un'ambulanza

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Blitz della Locale dal parrucchiere, scattano i sigilli

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

Torna su
BresciaToday è in caricamento