Alessandro Borghese torna nel Bresciano: i 4 Ristoranti sbarcano in Franciacorta

Inchiodati al televisore per il nuovo episodio bresciano di 4 Ristoranti: Alessandro Borghese torna in provincia dopo aver conquistato il lago di Garda

Alessandro Borghese con i 4 ristoratori in gara

Dopo il successo delle prime due puntate ambientate a Hong Kong e sul Gargano, lo chef Alessandro Borghese torna sullo schermo per la terza tappa di 4 Ristoranti, la produzione originale Sky realizzata Drymedia in onda martedì 8 ottobre su Sky. Destinazione del terzo episodio inedito del programma è la Franciacorta, splendida zona bresciana tra le colline e il lago d’Iseo, dove non c’è piatto in tavola che non venga accompagnato da una delle tante tipologie di spumante provenienti da questa terra. Tra una prelibatezza e l’altra, accompagnate da un buon bicchiere di vino, Alessandro Borghese andrà alla ricerca del miglior ristorante con degustazione bollicine della Franciacorta. La sfida è lanciata.

4 Ristoranti: come funziona lo show

Il meccanismo della sfida, che ha contribuito a rendere 4 Ristoranti un cult della televisione italiana, rimane invariato: i quattro ristoratori si sfidano a colpi di inviti a cena e, guidati da Alessandro Borghese, gli altri tre ristoratori avranno il compito di giudicare e votare con un punteggio da 0 a 10 location, menu, servizio e conto del ristorante che li ospita. Oltre al titolo di miglior ristorante, il vincitore di ogni puntata si aggiudicherà anche un contributo economico da investire nella propria attività.

Lo chef Borghese, come di consueto, inizierà ogni cena con l’ispezione della cucina del ristorante ospite. Durante la serata, anche il personale di sala verrà messo alla prova su accoglienza, servizio al tavolo, descrizione del piatto e del vino. Alessandro, avendo a disposizione un bonus di 5 punti, con il suo voto potrà confermare o ribaltare il risultato dell’intera classifica, rendendo così la sfida ancora più avvincente e imprevedibile.

I ristoranti bresciani in gara

  • Ristorante Bella Iseo (Pilzone d’Iseo): titolare e gestore è Fabio (46 anni), che vanta una carriera nel campo della ristorazione di quasi 30 anni. Fabio ha iniziato a gestire il Bella Iseo da due anni e ritiene che il suo ristorante offra una perfetta cornice della Franciacorta. La location del Bella Iseo è particolarmente suggestiva: il ristorante si trova in un’antica struttura che contrasta con l’interno moderno. Inoltre, la terrazza affacciata sul lago offre un panorama mozzafiato. La cucina del ristorante Bella Iseo propone diversi elementi: il Franciacorta, i prodotti del bresciano e il pesce di lago. Fabio descrive la sua cucina come un connubio di semplicità, ricette salutari e tecniche moderne. Il suo cavallo di battaglia è il risotto che manteca con il Franciacorta, un vino che ritiene essere adatto ad ogni piatto perché, essendo secco, permette di sgrassare la bocca prima di ogni assaggio.
  • Ristorante La Corte (Palazzolo sull'Oglio): Aldo (56 anni) è il cuoco e titolare del Ristorante La Corte, che ha aperto insieme alla moglie Cinzia nel 1993. Aldo lavora come cuoco da più di 40 anni, e nel corso della sua carriera ha accumulato molta esperienza in diverse cucine. La location del Ristorante La Corte è molto elegante e curata, contestualizzata in un ambiente classico e pulito, dove non mancano pezzi d’arte come quadri, sculture e vasi. Inoltre, una mise en place contemporanea e una cucina creativa contribuiscono a dare un tocco ricercato al ristorante. Il menu alla carta propone una cucina elaborata che privilegia pesce e verdure, ma anche primi piatti dal gusto intenso. Aldo ha anche fatto fare una cuvée di Franciacorta che porta il suo nome, il “vino della casa”.
  • Hostaria Uva Rara (Monticelli Brusati): Daniela (60 anni) è la titolare, insieme al marito, dell'Hostaria Uva Rara e si occupa della gestione della sala. Il destino ha voluto che Daniela nascesse proprio all'interno di un ristorante, quindi questo lavoro ce l’ha proprio nel DNA. Daniela si definisce una donna caparbia, appassionata e curiosa: ama prendere spunti da altri ristoranti e provare cucine che non le appartengono. La location dell'Hostaria Uva Rara è molto elegante e classica, curata e femminile, a differenza della dicitura “Hostaria”. Il ristorante si trova all'interno di una casa ristrutturata risalente al 1400, in un’antica corte. La cucina dell'Hostaria è affidata al marito, ma sempre sotto stretta supervisione di Daniela. Inoltre, i due vantano una cantina ben fornita, con oltre 100 etichette solo di Franciacorta.
  • Cadebasi Franciacorta (Erbusco): Alessandro (34 anni) è chef e socio del ristorante Cadebasi Franciacorta, aperto insieme all'amico Giuseppe dopo diverse esperienze all'estero. I due hanno scelto come territorio proprio la Franciacorta perché affine alla loro idea di ristorazione. Alessandro si dice curioso di trovare realtà che facciano le cose perbene, indipendentemente dalle scelte di ogni ristoratore. La location del Cadebasi è nuova e molto curata nei dettagli: ci sono luci particolari, colori accesi, che garantiscono un’atmosfera soffusa che sa di metropolitano e di design. La cucina ha un livello medio-alto che punta alla ricerca qualitativa della materia prima. Elemento di spicco è la selezione di vini, che spazia dal locale all'internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' morta la piccola Nina: "Vola per sempre amore mio, la mamma arriva presto"

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

  • "Amore mio, sposiamoci", ma in realtà gli deve un debito per la cocaina

  • "Come un fiore, hai perso i tuoi petali": l'ultimo saluto al piccolo Daniele

  • Una vita per la famiglia e l’azienda, morto l’imprenditore Ottavio Ghidini

  • 13enne ruba 9mila euro in casa propria, poi subisce la rapina da due amici

Torna su
BresciaToday è in caricamento