Lotta alla ludopatia nelle scuole: dalla regione 1,3 milioni di euro

Previsto un piano di comunicazione e 12 osservatori provinciali

La Giunta della Regione Lombardia ha approvato, su proposta dell'assessore alle Politiche sociali, abitative e Disabilità Stefano Bolognini, una delibera di 'addendum' alla convenzione stipulata nel gennaio 2018 con l'Ufficio scolastico regionale (Usr), che conferma 1.281.000 euro di finanziamento delle azioni di contrasto al gioco d'azzardo nelle scuole per gli anni 2017/2818 e 2018/2019.

"Come avevo assicurato - spiega l'assessore Bolognini - per garantire la partecipazione al maggior numero di docenti e di studenti, la conclusione delle azioni progettuali l'abbiamo posticipata al 30 novembre 2019, mentre quella per la trasmissione della rendicontazione alla Regione da parte dell'Ufficio scolastico regionale (Usr) l'abbiamo fissata al 20 dicembre 2019. Conoscere è l'inizio del cambiamento".

"L'Usr - aggiunge Bolognini - sarà inoltre responsabile della raccolta e della trasmissione alla Regione delle rendicontazioni in un'unica soluzione, suddivise per ciascuna fase del progetto e comunque entro e non oltre il 20.12.2019 e di un monitoraggio trimestrale. La delibera imprime un'importante azione semplificativa tra l'Ufficio scolastico regionale e la Regione e assicura su tutto il territorio azioni di formazione ai docenti e agli studenti lombardi."

Il totale messo a disposizione da Regione Lombardia alle scuole è di 1.281.000 euro, di cui 838.000 euro nel 2018 e 443.000 euro nel 2019. 

Di seguito la suddivisione nel dettaglio.

2018: 298.000 euro alle 'scuole polo reti di ambito' e 185.000 euro alle 'scuole polo per la formazione', previa presentazione
degli effettivi avvii delle fasi: 'formazione degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado' e 'piano comunicazione', attraverso una relazione da inviare entro il 31.12.2018.

2019: 263.000 euro alle 'scuole reti di ambito' e 180.000 euro alle 'istituzioni scolastiche di livello provinciale' coincidenti con una 'scuola polo di ambito'; le somme saranno riconosciute dopo le relazioni trimestrali, di cui la prima entro il 31.03.2019, presentate dall'Usr alla Regione a dimostrazione degli avvii e sviluppi delle fasi del progetto.

"I progetti - aggiunge Bolognini - pongono al centro la formazione dei docenti di tutte le scuole, almeno di un docente per istituzione scolastica, ed i percorsi di formazione degli studenti delle scuole secondarie di secondo grado per ogni rete di Ambito e delle scuole secondarie di primo grado. Ma riservano attenzione anche alla predisposizione di un Piano di comunicazione delle azioni di contrasto da parte degli istituti scolastici coinvolti, compresi un sito web dedicato e le pagine social. Ed infine la costituzione di 12 osservatori di contrasto alle ludopatie e al gioco d'azzardo, uno per ogni provincia, con iniziative di ricerca e promozione. Un intervento dunque complesso e integrato".

In particolare sarà compito dell'Ufficio scolastico regionale entro febbraio 2019 emanare e approvare manifestazioni di interesse/bandi o accordi quadro delle scuole e monitorare tutte le fasi progettuali sul territorio, che avranno inizio e si svilupperanno in tempi differenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Incarico delle istituzioni scolastiche, destinatarie dei finanziamenti, sarà invece quello di predisporre e verificare le
rendicontazioni di loro competenza da trasmettere all'Usr.  Regione Lombardia provvederà a sua volta a fare verifiche a campione, almeno per il 5% delle rendicontazioni suddivise per ogni fase, trasmesse a cura dell'Ufficio Scolastico entro il
20.12.2019.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico incidente: Giulia e Claudia morte in un terribile frontale

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Nuovo supermercato dopo il lockdown: sarà aperto tutti i giorni fino alle 22

  • Coronavirus: Brescia è la prima provincia italiana per nuovi contagi

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • Drammatico schianto frontale nella notte: morte due ragazze

Torna su
BresciaToday è in caricamento