Addio all'immunologo Aiuti, Fontana: "La Lombardia gli sarà sempre riconoscente"

Lo scrive su Facebook il presidente Attilio Fontana.

La grande opera svolta da Fernando Aiuti, ricercatore e pioniere della lotta all'Aids, e primo a combattere la discriminazione verso le persone affette da hiv, non andrà persa".  Lo scrive su Facebook il presidente Attilio Fontana.
"Regione Lombardia - continua - è riconoscente al lavoro encomiabile svolto dal professore. Un grande immunologo che, con la sua attività di ricerca, ha permesso di salvare migliaia di vite. Proprio per questo motivo, e affinché Regione continui un'azione efficace sul versante della prevenzione e dell'informazione, d'accordo con l'assessore al Welfare ho disposto che venga nominata, in tempi brevi, la nuova Commissione regionale Aids. Un prezioso strumento consultivo, composto da stakeholder, rappresentanti dei pazienti, del mondo scientifico e associazionistico, che ci consente di mettere in campo iniziative mirate e sempre più adeguate a combattere questa terribile piaga. Una malattia su cui è fondamentale mantenere alta la guardia, così come Fernando Aiuti ci ha insegnato".

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento