Uomo armato sul treno Brescia-Cremona, De Corato: "Spray al peperoncino, taser e più personale"

Lo ha affermato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato.

"L'ennesimo spiacevole episodio, questa volta verificatosi su un treno della linea Brescia-Cremona, dimostra come il personale di bordo necessiti non solo di rinforzi, ma anche di ulteriori strumenti utili a garantire la sicurezza di sé stessi e dei viaggiatori". Lo ha affermato l'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia Locale Riccardo De Corato. 

"Nella serata del 31 dicembre - ha aggiunto De Corato - un senegalese, già noto alle Forze dell'Ordine, ha seminato il panico su un convoglio regionale maneggiando con veemenza una pistola che mostrava ad un amico. I viaggiatori, intimoriti, si sono rivolti al capotreno che ha immediatamente allertato i Carabinieri. I militari, saliti a San Zeno, hanno identificato l'uomo, accertando che si trattava di una scacciacani e denunciandolo per interruzione di pubblico servizio".

"Il fatto fortunatamente non ha causato feriti - ha spiegato - ma solo tanta paura, disagi e un notevole ritardo del treno. Ciò non toglie che l'episodio sarebbe potuto finire molto male con un altro tipo di bilancio, per cui ribadisco come urgano rinforzi al personale viaggiante. Voglio ricordare che, attraverso una delibera da me proposta e approvata in Giunta regionale, i capitreno e gli agenti di vigilanza privata finalmente possono ottenere la qualifica di 'Polizia Amministrativa', con relativa fascia distintiva, che li equipara a veri e propri pubblici ufficiali. È una prima risposta doverosa a donne e uomini che quotidianamente si impegnano con grande abnegazione per la collettività".

"Stiamo anche valutando - ha concluso De Corato - la possibilità di pubblicare un bando per
dotare il personale a bordo dei treni di spray al peperoncino e taser, perché viene considerato 'bersaglio' dai malviventi e per garantire la sicurezza dei viaggiatori".

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Maltempo, non è finita. L'allerta della Protezione Civile: "In arrivo vento e forti temporali"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

Torna su
BresciaToday è in caricamento